ORCHIDEE IN BREVE

ORCHIDEE EPIFITE SUDAFRICANE

Le orchidee epifite Sudafricane, vivono nelle zone calde e umide dell’Africa del Sud.
Prosperano bene sui tronchi, sui rami e sui cespugli, sono molto diverse dalle orchidee Asiatiche o dell’America Tropicale, caratterizzate da fiori spesso vistosi, i fiori delle orchidee sudafricane sono quasi sempre di dimensioni poco cospicue.
La caratteristica inconfondibile di queste piante di orchidee, è quella di presentare radici biancastre, striscianti sulla corteccia degli alberi e di dimensioni a volte maggiori delle piante stesse. I fusti delle piante non sono molto lunghi, e qualche volta inesistenti.
Dove vivono
Le orchidee epifite sudafricane vivono nelle zone sud occidentali del capo ed anche nella parte orientale compresa KwaZulu, le zone interne di Mpumalanga e la provincia del nord.
Nella parte occidentale si possono trovare orchidee epifite soltanto da Swellendam verso l’est, mentre sono completamente assenti, vicino a Città del Capo ed in tutto il Karoo, arido e semi arido.
Habitat
Le orchidee epifite sudafricane, si trovano in habitat diversi che vanno dalla foresta subtropicale calda della pianura, a quella più fresca e nebbiosa delle zone alte, nelle gole dei fiumi.
Si possono trovare orchidee sui cespugli spinosi, nello scrubland, in ambienti caldi e relativamente secchi e persino su piante succulente come le euforbia. Occasionalmente si trovano anche sulle rocce.
Varietà delle orchidee epifite in Sud Africa
Le specie sudafricane, appartengono ai generi esistenti nella fascia dell’Africa tropicale, con due eccezioni riconducibili ai generi asiatici, (Acampe ed Oberonia) e pantropicali (Bulbophillum e Mystacidium).
In Sud Africa ci sono 56 specie epifite, divise in 18 generi.
Fra queste: 6 specie di Angraecum, 7 di Mystacidium, 11 di Polystachya, sono ben rappresentate,come si può notare, mediamente con più di 5 specie.
Il genere Mystacidium e tutte le sue relative specie è da considerarsi il più numeroso e con più diversità, fra le endemiche del Sud Africa.
Coltivazione
Le orchidee epifite sudafricane, si prestano a qualsiasi tipo di coltivazione: in vaso o cestino con composto di corteccia di pino a media pezzatura, oppure su zattera di sughero o comunque di quercia resistente alla decomposizione.
Durante il periodo vegetativo di crescita estivo, vanno innaffiate abbondantemente, tenendo però in debito conto che il substrato non deve mai esser perennemente bagnato. Le innaffiature vanno diradate durante la stagione più fresca, garantendo comunque alle piante una buona ventilazione.
La fertilizzazione va effettuata con valori N.P.K. equilibrati ed ai dosaggi consigliati per una coltivazione regolare.

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.