Dialoghi

SOS di Giorgia:
Ciao Guido…ho visto il tuo sito ed è davvero meraviglioso, e devo dire che vedendo tutte quelle bellissime piante ho provato anche una certa invidia!!!(in senso buono, ovviamente).

…..Ciao Giorgia, grazie per i complimenti al sito… più che un sito è una piccola pagina che cerca di far conoscere le orchidee in modo semplice e che vive con la partecipazione in tempo reale dei visitatori…. se mandi qualche foto delle tue orchidee le mettiamo sul blog che così diventa anche tuo.

Purtroppo io ho un problema con le mie orchidee Phalaenopsis; me le hanno regalate a novembre, e sono davvero inesperta! Ho cercato notizie su Internet ma mi hanno solo confuse le idee, spero che tu possa aiutarmi!

Una ha due bei rami pieni di fiori e qualche bocciolo: i fiori stanno resistendo ma le foglie mi sembrano un pò troppo “morbide” e poco turgide rispetto all’altra;

……….. con le temperature vedo che vai bene, minime notturne 18°, ho paura che tu abbia problemi di umidità. Spruzza spesso le foglie e controlla quanto tempo impiegano ad asciugarsi, se asciugano subito significa che l’ambiente è secco e caldo e quindi spruzza ancora.

L’altra ha tre rami; un ramo ha perso completamente i fiori e un altro quasi, so che è normale, ma la cosa che mi preoccupa di più è il loro aspetto decisamente secco….anche questo è normale? Dovrei tagliare il ramo? Dal fondo del vaso è uscita anche una radice…e stamattina mi è rimasta in mano una foglia(giallastra!)……aiuto!

…. non farti prendere dal panico, le Phalaenopsis sono orchidee molto resistenti, spero che non sia rimasta acqua nel colletto delle tue Phalaenopsis, è l’unico grande pericolo che può marcire la parte vegetativa giovane. Se s’è staccata una foglia alla base è quasi normale, dalle un pò di fertilizzante solubile 20.20.20 , mezzo grammo x litro d’acqua 0gni 15gg. I rami tagliali solamente se sono secchi oppure se vedi la pianta in estrema sofferenza.

Ho letto che il vaso deve essere chiaro….ovviamente il mio cache pot è nero!

…….a riguardo del vaso trasparente, so che molti sostengono la loro utilità, io ho qualche riserva…. ad ogni modo non sono indispensabili: sembra che vengano preferiti perchè si può controllare se le radici sono umide oppure asciutte, però con i vasi trasparenti si formano alghe verdi fra le radici stesse.

Le annaffio 1 volta la settimana evitando il ristagno, non le ho mai concimate (cosa mi suggerisci?), sono in una stanza molto luminosa ma ad ovest in ..e ho letto che non è proprio l’esposizione migliore, la temperatura è quella di casa mia..più o meno 20 gradi e l’umidità non saprei!

….. per le annafiature regolati con il peso dei vasetti, quando sono secchi pesano molto meno, comunque cerca di procurarti qualche sistema per l’umidificazione dell’ambiente… vai sul blog e cerca la finestra di Gianni e altri articoli sulle Phalaenopsis ti saranno molto utili.
Non so se ti sono stato d’aiuto, ad ogni modo vedrai che le orchidee ti prenderanno piano piano e tutto diventerà più facile, posso pubblicare questa e-mail sul mio sito?….. magari manda una foto che evidenzi i tuoi problemi, ciao a presto, Guido.

Non so proprio cosa fare…confido in un tuo consiglio!
Grazie mille

Oh grazie! Già mi sento meglio e proprio oggi stavo osservando che la Ph. messa un pò meglio ha deciso di mettere qualche bocciolo! Dell’altra mi ero dimenticata che ha una radice che sborda dal vaso (sotto!)ed è umida nonostante non l’abbia annaffiata da una settimana….di acqua non ne do tantissima e la lascio scolare nella vasca.

…….giorgia, per la Phal. della foto sopra a sinistra, mi sà che appena i fiori se ne andranno, converrà rinvasarla. Per adesso ti consiglio di fare come ho scritto sopra, spruzza spesso le foglie e non annegare il vaso, lascia che rimanga abbastanza asciutto.

Scusa l’ignoranza, ma qual è il colletto dell’orchidea? e come me ne accorgo? e poi, come la risolvo?

… il colletto è il bicchiere che si forma al centro della foglia più giovane, che appunto, si riempie quando si bagnano le foglie. Se rimane acqua stagnante per molto tempo, l’eventuale nuovo germoglio tende a marcire e siccome la pianta cresce sempre in verticale, praticamente si blocca lo sviluppo stesso ( la Phalaenopsis che comunque vuole continuare a vivere, dovrà formare un germoglio laterale.

Per le foto ho cercato di fare il mio meglio…spero che vadano bene.Intanto
grazie tante per la rapidissima consulenza.
A presto
Giorgia

Per i vostri consigli e per i vostri problemi con le orchidee, questo blog è la vostra palestra, allenatevi!!!!

4 pensieri su “Dialoghi

  1. Ciao a tutti! Come mi ha suggerito Guido, finita la fioritura della mia Phal devo rinvasarla…..si-….,ma come si fa?o meglio ci sono accorgimenti particolari?
    Io ho vaporizzato tutti i giorni le mi Phal ma le le foglie sono ancora \”floscette\”;sapete cos\’altro potrei fare?
    Grazie anche a Daniela per il suo consiglio, fortunatamente di luce ce n\’è molta anche se non è esposta a sud.
    Aspetto altri vostri preziosi consigli
    Ciao a tutti
    Giorgia

  2. Ciao Fortunata, mi dispiace per la PHal., speriamo che non si stacchino le foglie e soprattutto speriamo che spuntino nuove radici…. non buio, buio…. basta prottergerla dalla luce intensa e diretta e tienila idratata avendo cura, come ho detto a Giorgia, di non far ristagnare acqua sul colletto centrale dell\’ultima foglia giovane. Ciao Guido.

  3. Ciao Giorgia, piacere di conoscerti,
    volevo solo fare una precisazione rispetto al blog che non mi sembra sia menzionata, ovvero la luce. In inverno la phalae (ma anche le altre orchidee) ha bisogno di sole diretto e quindi di un max di luce. Cerca di piazzarla vicino alla finestra che si espone verso sud (orientazione del sole più lunga). Con l\’inizio della bella stagione e delle temperature alte, è meglio non esporla ai raggi diretti, perché si potrebbero bruciare le foglie. Basta mettere quindi delle tendine leggere davanti ai vetri.

    Scusa Fortunata,
    non ho ancora esperienza nel rinvaso, quindi non saprei come aiutarti.

    A presto,
    Daniela

  4. Ciao Giudo, grazie ai tuoi preziosi consigli sono riuscita a salvare la mia Cambria, peccato che ora è la Phalaenopsis a farmi preoccupare: un mese fa l\’ho rinvasata, e sabato gli ho dato del fertilizzante però ieri mi sono accorta che le 3 foglie in basso (in tutto ne ha 5) stanno ingiallendo dall\’attaccatura……. in cosa posso aver sbagliato? era troppo presto per il fertilizzante oppure dovevo tenerla al buio dopo il rinvaso come ho letto in un tuo vecchio post? Riuscirò a salvarla? Ciao e grazie tante Fortunata

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.