Vanda Miss Joaquim, una bella storia

Difficile essere donna, anche tra le orchidee.

Lo spunto per questo racconto lo dà un famoso ibrido primario di Vanda, generato artificialmente, il primo ad essere riconosciuto dalla comunità scientifica:Vanda Miss Joaquin”Agnes”

Già con questa prima affermazione si corre il rischio di commettere un’inesattezza perché parte della letteratura ufficiale sostiene che Vanda Miss Joaquin sia un ibrido naturale tra Vanda teres (Birmania) x Vanda hookeriana (Malesia), nato casualmente nel giardino della famiglia Joaquin, però non mancano i dubbi e c’è chi, per altro con motivazioni forti, afferma che non si tratta di ibrido naturale, bensì frutto di un incrocio creato artificialmente dalla signorina Agnes Joaquin.

La storia si fa quindi affascinante e soprattutto depone a favore delle donne, troppo spesso elevate ad emblema del “prototipo di orchidofile principianti a vita” comunemente chiamate “ signora Maria”.

I luoghi della storia
Lo scenario della nostra storia si svolge nella Singapore coloniale del 1800, terra di conquista e di asilo per molti popoli. Tra le importanti migrazioni di quei tempi si inserisce anche la diaspora degli armeni, giunti seppur in numero esiguo anche nelle estreme terre d’oriente.
Agnes, la figlia più anziana di Parsick e Maria Joaquim, (di origine Armena) nasce a Singapore il 7 aprile 1854.
Parsick era un commerciante affermato nel settore della floricoltura locale e partecipava attivamente ai comitati dei giardini botanici di Singapore.

L’interesse di Parsick per l’orticoltura e l’amore per i fiori della moglie Maria sono stati terreno fertile per trasmettere ai loro 11 figli, la passione per il giardinaggio e la floricoltura.
La famiglia Joaquin è molto attiva nella produzione di ortaggi e piante particolari e conquista moltissimi premi e riconoscimenti alle esposizioni annuali dei fiori.
Presto la signorina Agnes si distingue per raffinatezza e amore per la coltivazione delle orchidee, la sua passione è ovviamente facilitata dal clima di Singapore, particolarmente favorevole.

vanda-miss-joaquim-06Nel suo giardino, cresccono molte specie di orchidee e fra tutte, primeggiavano le Vanda.
Fra le varie specie, Agnes coltiva anche una Vanda molto originale, assomiglia moltissimo alla Vanda teres, ma il labello è sostanzialmente diverso, e simile piuttosto, a quello della Vanda hookeriana.
All’inizio di 1893, la signorina Agnes mostrò questa sua pianta a Henry Ridley, direttore dei giardini botanici di Singapore.
Ridley esaminò con molta attenzione le particolarità di questa pianta fiorita e dopo attenta osservazione trasmise le sue conclusioni al Gardeners’ Chronicle. Era il 24 giugno 1893, quando l’autorevole giornale pubblicò la notizia.

In quell’occasione, Ridley descrisse la pianta come ibrido e inviò inoltre, alcune divisioni a suo amico sir Trevor Lawrence.
Trevon Lawrence, nella sua residenza di Burford curava una delle collezioni più importanti della Gran Bretagna (oltre 3000 specie) ed era molto considerato dagli orchidologi del tempo. La prima fioritura Europea della Vanda giunta da Singapore fu presentata da Trevon nel Giugno del 1897 in occasione di una mostra reale dell’orticoltura a Londra, dove la Vanda vinse il primo premio per la sua categoria.
Sir Trevon portò a fioritura la Vanda Miss Joaquin, due anni prima che fosse poi presentata a Singapore, ma onestamente riconobbe tutto il merito del successo al suo giardiniere Sig. W.H. White, uno dei primi coltivatori inglesi di orchidee del tempo.

La presentazione di una orchidea rara
Con queste presentazioni, la pianta di Vanda della Signorina Agnes ebbe uno strepitoso successo in Inghilterra, chissà se il motivo non sia da ricercarsi sulla popolarità del suo esibitore (prestigioso orchidofilo) e non di una sconosciuta donna di origine coloniale.
Tuttavia sin dall’inizio fu riconosciuto ad Agnes Joaquin l’accreditamento per la generazione dell’ibrido.
Più avanti, anche a Singapore nel 1890, in occasione della presentazione ufficiale della prima fioritura della Vanda Miss Joaquin è stata considerata una sua creazione.
Purtroppo la signorina Agnes non presentò mai una relazione dettagliata delle sue sperimentazioni, ad esempio non fu mai reso noto quale dei due genitori fosse stato usato come maschio impollinatore e non esiste neanche la dimostrazione pratica delle metodologie di germinazione asimbiotica in ambiente sterile (boccette di vetro).

La maggior parte delle titubanze dei tassonomi e botanici poggiava proprio sul fatto che in quel tempo e soprattutto una donna non poteva disporre di conoscenze teoriche e strumenti tecnici per poter ottenere simili risultati.

Le tesi favorevoli all’ipotesi di ibridazione artificiale ottenuta dalla signorina Agnes sostenevano che, anche altri dilettanti dell’epoca si fossero cimentati con successo nelle semine e comunque, qualora quella pianta fosse veramente il frutto di un ibrido naturale, come mai l’ibridazione si è verificata solamente nel giardino della signorina Agnes?
La storia rimane sospesa, e le due fazioni, quella favorevole all’incrocio artificiale da una parte e i sostenitori diibridazione naturale dalla parte opposta.

Un ibrido di enorme successo
Il successo della Vanda Miss Joaquin fu talmente dirompente da diventare fatto di costume e di valenza economica.
Negli anni 20 prese impulso la produzione su grande scala. Tutto ebbe inizio, quando Leste William Bryan in visita ai giardini botanici di Singapore, acquistò 28 divisioni di Vanda Miss Joaquin e li portò a Hilo (Hawai) per avviare una coltivazione intensiva. Poi anche Harold Lione iniziò la coltivazione a Honolulu ed altri a Manila. In pratica negli anni 30 si coltivava questa orchidea in tutti i paesi tropicali.
Durante la seconda guerra mondiale, le truppe americane usarono massicciamente i fiori di questa orchidea per inviarli alle mogli e fidanzate negli USA.
Solamente negli anni 60, con l’arrivo di moltissime nuove ibridazioni e causa l’esuberanza della produzione di fiori recisi, la Vanda Miss Joaquin attraversò una stagione di crisi.

Vanda Miss Joaquin, fiore nazionale di Singapore
Molti paesi al mondo hanno scelto come fiore nazionale un’orchidea, tutti hanno individuato una specie botanica originaria del proprio paese ed invece Singapore ha nominato Vanda Miss Joaquin (unico caso di ibrido scelto per rappresentare un Paese) ad emblema dell’orgoglio popolare.

Il 15 aprile 1981, Vanda Miss Joaquin fu scelta fra 40 proposte e divenne il fiore Nazionale di Singapore. La motivazione della scelta sta tutta sulla bellezza, la robustezza e la rifiorenza durante l’anno dei suoi fiori, a testimoniare la forza e la voglia di vivere.

Onore al merito alle donne…e non chiamatele più “signora Maria”

7 pensieri su “Vanda Miss Joaquim, una bella storia

  1. Pingback: Storie di vecchi ibridi famosi: Vanda Tan Chay Yan – Vanda Josephine van Brero | Orchids.it

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.