Le orchidee Padovane di Febbraio 2006.

Orchids Club sarà presente all’esposizione Europea delle orchidee di Padova

Il nostro Club è nuovo nel panorama orchidofilo internazionale, non prevede tessere d’appartenenza ed è senza confini.

Proprio per queste sue peculiarità, Orchids Club è il nuovo approdo per chi intende vivere l’affascinante passione delle orchidee.
L’informazione e l’organizzazione delle iniziative del nostro Club, navigano sostanzialmente sulle onde del grande mare web.
Questo blog ad esempio, insieme alla veloce via informativa delle e-mail, è la pagina pubblica dove viaggia il dialogo e la divulgazione delle nostre attività.

Tutto facile dunque?
Certamente no, ma nel nostro caso l’idea vincente è stata ed è quella di saper e voler coniugare la dimensione internet con la vecchia e buon’abitudine di stare realmente insieme.
Ormai da oltre un anno Orchids Club organizza incontri ed esposizioni di orchidee a cadenza mensile, ultimo, sabato scorso con la giornata dell’orto, dove alla fine ci siamo dati il prossimo appuntamento : tutti all’EOC di Padova.

Eccoci quindi all’esposizione del 17 – 18 -19 Febbraio 2006
L’European Orchid Congress and Show di Padova, mette insieme dilettanti e professionisti in un grande zibaldone espositivo, che per certi aspetti può disorientare l’ignaro visitatore.
Ci saranno Associazioni con le orchidee dei loro associati e ci saranno gli spazi espositivi (obbligati) dei venditori. Ci saranno espositori per così dire collaterali (oggettistica varia ecc.) e ci saranno, con qualche assenza significativa, le grandi firme dell’orchidologia internazionale.

In questo vortice del mondo orchidofilo ci saremo anche noi con il nostro spazio.

Noi abbiamo un sogno però, semplice e bello: mettere a disposizione il nostro spazio espositivo, anche alle orchidee dei collezionisti solitari Italiani, per farlo diventare un luogo d’incontro e di aggregazione.

A quanto si può vedere, dopo Padova, l’associazionismo Italiano avrà bisogno di qualche novità.

A partire da questo post, seguiremo e daremo risposte in tempo reale sull’esposizione Padovana.

6 pensieri su “Le orchidee Padovane di Febbraio 2006.

  1. ma la febbre non e una novita solo che non avevo la possibilita ne lo spazio per poterci soccombere. la cosa buona di questa repressione passata è che forse posso non morirne immediatamente ma logorarmi in una malattia degenerativa lenta. sono solo un po perso dalla grandezza del evento e non farmi abbagliare da tutte queste figlie del aria ma avere un piano preciso per rapirne poche ma mirate.sono un po proustiano e quindi laelie, catl ,schomb ,alliance.avrei bisogna di una guida per le specie e anche per i phragmipedium pleioni che vorrei piantare i terraspecialmente il calceolus baci giulio aiuto ho bisogno di guide

  2. Stefano, le orchidee che hai dato a Giulio erano virusate???
    Mi sa che si sia gi? beccato una bella febbre da orchidee 🙂
    Attento Giulio!! La febbre da orchidee sopisce la vena artistica!!..e tu devi dipingere grandi spazi luminosi, per lispirarti, immagina la finestra di Gianni: la tua creazione quale continuazione del mondo fantastico delle orchidee in esposizione .
    Ciao Guido.

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.