Il club punta a Nord e approda al Royal Botanic Gardens Kew.

Carissimi orchidofili,
dopo un lungo periodo di “meditazione” sono giunto alla conclusione che si doveva partire! La meta?
Il Kew Garden, ovvero l’orto botanico di Londra!!!

Dopo la laurea, verso la fine di Marzo ho deciso di partire per fare un esperienza pratica di 3 mesi presso uno dei piu’ importanti orti botanici al mondo. Qui e’ incredibile ci sono piante di tutti i tipi e da tutto il mondo, si trovano orchidee, felci, banani, pianta del cacao, rose risalenti al 1700, magnolie, rododendri, cactacee, carnivore e addirittura il Pino Wollemi che risale all’era dei dinosauri!!!

Diamo un po’ un occhiata alla storia di questo parco…
Il Kew Garden e’ sorto per mano del Duca di Tewkesbury presso il Kew Park ed e’ stato poi modificato e notevolemente ampliato dalla Principessa Augusta, vedova di Frederick, Principe del Galles per il quale Sir William Chambers costri’ diverse strutture tra cui la superba Pagoda cinese risalente al 1761.
Giorgio III ha successivamente ampliato i giardini grazie all’abilita’ di William Aiton e Joseph Banks. Il Kew Park, rinominato in seguito Casa Bianca fu demolito nel 1802.
L’attigua “Dutch House” fu comprata da Giorgio III nel 1781 come asilo per i figli della famiglia reale. La maestosa costruzione e’ nota oggi come Kew Palace, dove ,cari amici del club, la regina Elisabetta ha ben pensato di festeggiare due venerdi fa i suoi 80 anni… fuochi d’artificio a manetta e quasi piu poliziotti che piante…nonostante questo siam riusciti ad entrare, grazie ai nostri pass, al parco e goderci lo spettacolo pirotecnico!!!

Ma continuiamo con un po’ di storia che non fa mai male…
…nel 1840 i giardini furono acquistati dal ente nazionale per i giardini botanici e sotto la direzione del nuovo di rettore, Sir William Hooker, i giardini raggiungono un estensione di 30 ettari e l’arboreto di 109 ha!!! Successivamente si raggiunge la superficie complessiva e attuale di 120 ha!( e scusate se e’ poco!!!)
La Palm House, (costruzione fantastica esternamente e magnifica internamente, grazie alle numerose piante), fu costruita dall’architetto Decimus Barton e da Richard Turner tra il 1844 e il 1848. Successivamente la Temperate House, che ha una superficie doppia rispetto alla Palm House viene eretta nel 19th secolo. Da notare che la Temperate House e’ la piu grande serra Vittoriana al mondo ancora stabile e completamente funzionante.
Nel 19 secolo il Kew Garden svolgeva un importantissimo lavoro nella propagazione degli alberi della gomma per la coltivazione di tale pianta al di fuori del Sud America.
Nel 1987 viene costruita la terza serra piu’ grande qui al Kew, denominata Princess of Wales inaugurato dalla Principessa Diana in onore della Principessa Augusta. Tale mega serra ospita all’interno 10 differenti ambienti climatici. Passando di porta in porta infatti si trovano succulente, e poi carnivore, e poi piante tropicali e poi…

Bene e qui la lezione di storia finisce miei cari orchidofili in quanto piu che di storia vi racconto un po quello che faccio qua!
Prima di partire per Londra ho deciso di lavorare presso i giardini, quindi all’aria e non in serra… lo so , lo so che molti di voi si sarebbero fiondati in serra senza pensarci due volte…e infatti appena posso ci vado, ma specialmente per i progetti futuri ho ritenuto molto piu’ interessante capire, studiare e costruire i giardini. A volte faccio manutenzione delle aree verdi, altre volte si cambia scenario di piante per alcuni particolari eventi, altre volte arriva la regine (vedi il suo compleanno) e tutti come matti a tirare a lustro i prati, aiuole, mettere a posto impianti di irrigazione ecc…
La parte che pero’ piu’ mi interessa e’ quando facciamo progettazione delle nuove aree. Infatti a Ottobre vorrei iscrivermi al master in Landscape design che si tiene presso l’Universita’ di Greenwich e stando al Kew Garden si imparano tanti cose che mi potranno essere utili.

Ogni mattina non so quanti visitatori vengon al parco, specialmente nel periodo di maggio e se siete in zona, ovvero UK, vi consiglio viviamente di fare un salto perche’ ne vale la pena. Chissa che il buon Guido e i suoi seguaci non decidano VERAMENTE di fare un salto su… a buon intenditore poche parole… vedete voi.
Per contattarmi, se ne avete bisogno questa e’ la mia email: stefanomarinaz@libero.it

Il Kew Garden, non e’ cmq solo un parco grande e bello, e’ allo stesso tempo, nascosto dagli occhi dei visitatori un centro di ricerca, di studio e di conservazione delle piante.

ah, ultimissima cosa, ci sono persone dal tutto il mondo che studiano e lavorano al Kew Garden e tra questi ho conosciuto Andre’ , un ragazzo Brasiliano, che sta lavorando come me qui per 3 mesi e lui si e’ dedicato alle orchidee in quanto in Brasile ha da poco aperto un’azienda di produzione di specie botaniche!!! Abbiamo gia’ in mente come si potrebbe instaurare una “collaborazione” tra la collezione di Guido (se lo vuole ovviamente) e Andre’!!!

Vi saluto di cuore,
e spero vivamente che il club stia continuando a crescere!!!
Vi aspetto allora…
CIAO!!!

Sten

P.s. Guido… ma come si mettono le foto??? eh eh eh 🙂

5 pensieri su “Il club punta a Nord e approda al Royal Botanic Gardens Kew.

  1. Io come sempre mi offro per seguire la parte turistica dell’iniziativa….
    Fatemi sapere e soprattutto venite numerosi!
    Baci da “Chi ruma cata ossi- Pat” (chiedo venia ai non-veneti…!!)

  2. X Guido: Gostaria de agradecer o convite e espero que possamos fazer algumas trocas. E voce esta convidado para ficar na minha casa quando for para o Brasil.
    =
    Grazie per l’invito e spero che potremmo scambiarci alcune orchidee.
    Anche tu sei invitato a casa mia se vieni a fare un salto in Brasile!!!

  3. Il periodo migliore per la visita delle orchidee e’ forse settembre, come del resto anche nella serra di Guido e’ uno tra i periodi migliori…il fatto e’ che pero’ a settebre non lavorero’ piu al Kew Garden e quindi anche il mio pass sara’ disattivato…e in alcune serre, specialmente quelle in cui mantengono e riproducono le orchidee sono chiuse al pubblico…se riuscite invece a fare un salto prima della fine di Giugno allora riesco ad organizzare piu cose da vedere in quanto sono ancora interno al Kew e posso parlare con i responsabili e cercarvi di portare dovunque.
    Inoltre si, ci sono tante orchidee e serre tropicali da visitare pero’ ora che e’ primavera qui nei parchi, nelle aiuole e sui prati e’ tutto in fiore e a settembre tutto questo spettacolo non ci sara’ piu…
    Per le eventuali manifestazioni vedo di informarmi e vi so dire a breve.
    Fate voi un due conti e vedete un po’ come potete organizzarvi.
    Domande o suggerimenti son ben accetti ovviamente.
    Un bacione a tutti da Pat & Sten!!!!

  4. Il periodo ideale può essere settembre??
    Sten & Pat “garden and orcheology Company” potete preparare una 3 giorni a Londra per Orchids Club Italia?
    Se in concomitanza c’è una esposizione in giro, possiamo anche partecipare con le nostre orchidee…noi scalcinati orchidofili del club) 😆

    x Andrè: se passi per l’Italia considerati ospite a casa mia.
    Guido

  5. Sarebbe veramente bello organizzare un viaggetto per un weekend a Londra con visita al Kew vista anche la disponibilit? e l’entratura dell’amico Sten, cercando intanto di capire se qualcuno è interessato e quale può essere il periodo migliore per andarci.
    Organizzando per tempo e utilizzando i voli low cost non dovrebbe costare neanche moltissimo. Io ci sto… chi si accoda?
    Sicuramente Guido non lascier? cadere la collaborazione con Andrè, l’amico brasiliano di Sten, per le specie botaniche.

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.