Angraecum subulatum

Una sfera verde con diametro di 80 centimetri e centinaia di piccolissimi fiori bianchi luminosi: un esemplare unico.

Forse per mostrarsi alle visite importanti, L’Angraecum subulatum della foto è esploso in una fioritura, che ha sorpreso tutti.
Oggi l’ho portata fuori della serra per poterla ammirare insieme agli altri amici orchidofili presenti.
Mi spiace non poterla fotografare con indispensabili pose “macro”…la mia digitale non lo consente: questa è una di quelle orchidee che possono essere apprezzate solamente se ammirate dal vivo.

Collezione Guido De Vidi – foto 10.09.06 – diritti riservati

Angraecum subulatum Lindl.1836 Sezione Pectinaria [Benth.] Schlechter

Nome comune: Angraecum terete con riferimento alle foglie tubolari.

Sinonimi: Listrostachys subulata (Lindl.) Rchb.f. 1864; Epidorchis subulata (Lindl.) Kuntze 1891

L’Angraecum subulatum è una specie africana, epifita a sviluppo simpodiale e vive sugli alberi delle foreste umide e dense del Cameroon, della Guinea equatoriale, del Ghana, della Nigeria, della Sierra Leone e dello Zaire.
Questa orchidea è considerata una miniatura soprattutto per i suoi piccolissimi fiori, che misurano solamente 3-4 millimetri di larghezza e 5 di lunghezza, ma la pianta può assumere anche grandi dimensioni perchè sviluppa dei lunghi gambi cilindrici, esili e penduli, con foglie laterali aghiformi.
I fiori, bianchi e profumati, si formano su corti steli foderati, al lato opposto delle foglie. La pianta fiorisce in estate, ma i grossi esemplari possono presentare delle infiorescenze secondarie anche in altri periodi dell’anno, dando in tal modo la sensazione di una continua fioritura.

Coltivazione
Per ottenere un ottimo sviluppo di questa specie è consigliabile coltivarla con substrato di bark sminuzzato in vaso (appeso ad un supporto aereo) e lasciar sviluppare liberamente i suoi esili gambi penduli, senza dividerla e/o rinvasarla: così facendo si ha la possibilità di ottenere esemplari da mostra.
L’Angraecum subulatum va coltivato in serra intermedia, avendo cura di scegliere un settore con buona umidità e luminosità: la pianta sopporta molto bene luce e temperatura purché non siano mai lasciate asciutte le sue radici.
Concimare questa pianta mensilmente con fertilizzante equilibrato, 1 grammo per litro d’acqua.

Nota:

Le notizie e le descrizioni di ogni post del blog sono supportate da ricerche sulla letteratura esistente e sul web, ma si riferiscono esclusivamente a esperienze di coltivazione su orchidee presenti nella mia collezione.
Eventuali errori o incompletezze possono essere rimediati dalla vostra collaborazione.

9 pensieri su “Angraecum subulatum

  1. Pingback: Storie, ricordi e racconti | Orchids.it

  2. Hi Steve, thanks for the notification and suggestion.
    As you can see, we fixed it. Well formatted XML doesn’t come always easy. 🙂

    Keep going and continue to support us, thanks again also for your excellent job with our RSS feeds on your site, spreading the passion for orchids.

    Take care,
    Daniel

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.