Donna Malvina ci ha lasciati

Oggi 29 Novembre 2006 abbiamo accompagnato donna Malvina nel suo ultimo viaggio

Per noi Trevigiani, la sua trattoria di campagna “Trattoria da Procida” è il simbolo della nostra tradizione e cultura gastronomica; donna Malvina rappresentava l’essenza dell’arte nella cucina. Le sue mani e la sua sapiente maestria trasformavano i piatti della cucina contadina in vere e proprie delizie.
D’ora in poi, quando andremo a cercare ristoro e tranquillità nella sua storica trattoria non la troveremo più ad aspettarci…non ci preparerà più i deliziosi ravioli fatti in casa, ripieni delle sue magiche verdure campagnole, non verrà più al tavolo per consigliare la sua frittata con l’erba cipollina, il bollito esclusivo, le trippe “mille foglie”, le pappardelle con le melanzane, gli arrosti ruspanti, il radicchio di campo, condito come si usava una volta nelle case contadine con ” le frissighe de porsel”.
Malvina cara, non ti troveremo più, china in quell’angolo, intenta a pulire le verdure di campo, i funghi, oppure a preparare il baccalà per il giorno dopo.
Non verrai più al tavolo con la terrina di “radici e fasioi” preparata esclusivamente per noi, gente della tua terra e non ti siederai più accanto a noi per parlare delle nostre comuni origini.

Donna Malvina se n’è andata oggi. Lei amava moltissimo le orchidee e questo cuscino è il mio piccolo pensiero dedicato a lei in occasione del suo grande viaggio, l’ultimo.

L’ultimo mazzetto di orchidee per Malvina

Lei mi chiamava spesso per sapere se potevo prepararle “na bea robeta parchè go da portarghea aea me dotoressa che a xe tanto brava” ed io le preparavo un mazzetto di orchidee che la rendevano tanto orgogliosa e felice.

Questo ultimo e simbolico mazzettino di orchidee, se l’è portato con se per donarlo a qualcuno lassù in cielo…ciao Malvina, quaggiù noi continueremo a vederti, sentirti e chiamarti.

15 pensieri su “Donna Malvina ci ha lasciati

  1. Purtroppo sono cose che succedono, ma non temere, se serve, arriviamo lì con un po’ di “Confidor e Promanal” e stai sicuro che ti rimettiamo in
    sesto. A parte gli scherzi, voglio formularti i miei più sinceri e sentiti
    auguri per una,…. che dico pronta …… prontissima e totale guarigione.
    Cominciavo a sentirmi un po’ disorientato senza i tuoi post girnalieri.
    Cordialmente.
    Vincenzo

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.