Sembrano uguali “Platanthera bifolia e Platanthera clorantha”

In questo periodo agli appassionati di spontanee, che nella loro ricerca si sono spinti in paludi e torbiere e passando per prati e pascoli si sono inoltrati in boschi di latifoglie, sicuramente sarà capitato di incontrare il gen. Platanthera.
Delle oltre un centinaio di specie presenti in tutta l’ Eurasia dai climi temperati e nell’ America meridionale, solo due sono presenti nel territorio nazionale : la P. bifolia e la P. clorantha .

Foto (G. e C.I.) tutti ti diritti sono riservati.

La P. bifolia (L.) L.C.M. Richard ” platantera comune”, più frequente, presente nel Veneto dal litorale all’alta montagna, viene segnalata sul litorale Adriatico a Jesolo e Bibione in prov. di Venezia fino ad oltre i 2000 m. sopra il lago di Misurina in prov. di Belluno.

Molto simile è la cugina P. clorantha (Custer) Reichemb. ” platanthera verdastra” , che ha come habitat ideale il bosco di latifolie, dal planiziale al montano fino ai 1800 m.
Ad un esame più attento però le differenze fra le due specie sono evidenti, nella P. bifolia il fiore bianco ha lo sperone dall’apice sottile e le antere polliniche che sono parallele tra di loro, mentre nella P. clorantha le antere sono convergenti nella parte alta e lo sperone filiforme , lungo fino a 40 mm., ha l’apice ingrossato. Il fiore di quest’ultima dal colore bianco-verdastro nel folto dei boschi in cui vive sembra si illumini di luce propria rendendo la pianta facilmente visibile.

Foto in sequenza alto basso:
1- P. bifolia
2- P. bifolia fiore
3- P. clorantha

Foto (G. e C.I.) tutti ti diritti sono riservati.


Tra le altre specie segnaliamo:
P. azorica ( Schlechter) e
P. micrantha
(Hochst.) Schlechter, endemiche delle Isole Azzorre e la P. hyperborea (L.) LINDEY, che largamente diffusa in Nord America è presente in Europa solo in Islanda per poi ricomparire in Asia orientale.

Foto in sequenza:
alto a sinistra P. azorica
alto a destra P. micrantha
a fianco P. hyperborea

Ciao a Tutti.
G. & C.I.

2 pensieri su “Sembrano uguali “Platanthera bifolia e Platanthera clorantha”

  1. Bel post Carlo, soprattutto il marcare che la caratteristica evidente che determina la differenza tra le due è la disposizione delle sacche polliniche, che ribadisco sono convergenti verso l’alto nella clorantha
    ( / \ ) e parallele nella bifolia ( || ).
    Sei pronto per una spedizione punitiva domenica mattina?

    Ciao

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.