Schoenorchis, le piccolissime per il tuo terrario/orchidario

Il genere comprende 10 specie originarie dell’Asia, dall’Himalaya alla Nuova Guinea.

Tutte le specie del genere sono di piccole dimensioni, alcune sono molto miniaturizzate, hanno foglie strette, carnose, con radici molto grosse rispetto alla dimensione della pianta stessa.
GENERE Schoenorchis
FAMIGLIA: Epidendroideae
TRIBÙ: Vandeae
SOTTOTRIBÙ: Sarcanthinae.
Il genere Schoenorchis, è stato stabilito da Blume nel 1825, con la descrizione della specie tipo: Schoenorchis juncifolia.
Le orchidee appartenenti a questo genere producono molte infiorescenze ramificate e di colore rosa, i fiori delle varie specie variano per la struttura della piccola spiga fiorale o per la compattezza dei fiori stessi: tutti, sono caratterizzati da minuscoli sepali e petali con un labello molto pronunciato e sottile.
Nella letteratura e nella simbologia delle orchidee, proprio per la loro ridottissima dimensione e per la delicatezza dei fiori, alcune specie di questo genere sono note come “orchidea da occhiello”.

Nella foto in alto a destra si possono cogliere le reali dimensioni di queste deliziose miniature sistemate in gruppo, appese con i loro supporti ad una rete metallica della mia serra.
Quelli che vedete sono esemplari di diversi anni di età.
Con la fioritura le piante raggiungono le loro massime dimensioni (sono orchidee a sviluppo monopodiale), successivamente possono solo produrre piantine laterali (keikis), che crescendo danno il senso di incespimento, in realtà sono tutte, singole unità vegetative.
La foto alla tua sinistra mostra un delizioso esemplare (5 x 4 cm.) di Schoenorchis fragrans (Parish & Rchb. f.) Seidenf. & Smitin. 1963.
Sinonimo: Saccolabium fragrans Parish & Rchb. f. 1874.

Ama essere coltivata su ramoscelli di legno poroso e duro, attorno ai quali trova facile sostegno con le sue radici.
Va coltivata in serra calda o ambiente similare – TERRARIO – senza particolari riposi vegetativi e durante la stagione calda quando vegeta e fiorisce (primavera estate) va spruzzata e fertilizzata con generosità.
Tutte le specie di Schoenorchis, danno grosse soddisfazioni e pochissimi problemi di coltivazione, ma inspiegabilmente, non sono di facile reperimento.
Nel caso di coltivazione in piccoli orchidari è importante creare le condizioni ideali in relazione alla luce, alla temperatura e non da ultima la giusta umidità interna in ambiente ventilato.
Oggi la tecnologia mette a disposizione materiale di costo relativamente contenuto e quindi è un’avventura abbordabile; se c’è interesse, nel prossimo post ci potremo addentrare nella costruzione di un orchidario/terrario tipo… magari partendo anche dall’esperienza di qualche appassionato lettore del blog.

8 pensieri su “Schoenorchis, le piccolissime per il tuo terrario/orchidario

  1. Pingback: Schoenorchis… gioielli d’Agosto | Orchids.it

  2. Pingback: schoenorchis

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.