Comunque la pensiate: W No B. Day

no_b_daybulbophillum_sp_ignota Sarà perché oggi sono viola dalla rabbia, ma… mi dovete concedere questa intrusione “politica”, come? Sì!!! Berlusconi ed i suoi amici del governo affermano ad ogni piè sospinto: noi non mettiamo le mani nelle tasche degli italiani, non è vero… purtroppo!! Volete un esempio? Oggi vado al Consorzio Agrario a fare l’ordine del gasolio per la mia serra… le orchidee chiedono caldo, e ti trovo la sorpresa che… non si sa come, chi e perché, è stata tolta l’esenzione delle accise sul carburante per serre: circa 10 centesimi di euro per litro sul gasolio agricolo – duecento delle vecchie lire.
Non se ne può più… e non solo per questo, ovviamente! Per questo mi associo agli organizzatori del No B. Day… l’onda viola che oggi ha manifestato in Piazza San Giovanni a Roma, dedicando loro una bellissima orchidea color viola, con la speranza di rivedere presto la democrazia in Italia.

25 pensieri su “Comunque la pensiate: W No B. Day

  1. caro Guido, non voglio fare il difensore di chi non ne ha bisogno, ma l’aumento del prezzo del gasolio dipende dalla Commissione Europea che il 13 luglio ha giudicato illegittimi gli sconti sull’accisa del gasolio come si legge nell’articolo di Paolo Milani sulla rivista “greenline” n°21-2009.Ti auguro BUONE FESTE e Ti ringrazio delle belle foto e ottimi consigli.Tino

  2. Sono con te Guido, ma sai, e da per tutto cosi, politica e una…… Prendono dove ce ! Se ne fregano della qualità della vita dei cittadini, del ambiente, della clima…. basta che loro hanno, adesso, le sue posizioni protette!
    Bacioni a tutti

    Andreja

  3. Ciao Guido,
    questa è l’oasi in cui ci rifugiamo quando tutto il resto ci opprime. Ti chiedo un immenso favore, toglicelo da sotto le ….. Vittorio

    • Eliminato!
      Al suo posto ho inserito la foto di una specie della mia collezione alla quale non riesco dare il suo nome. Qualcuno la conosce?

      PS) Grazie a tutti, comprese le mail personali – per la stima espressa. Ho ancora qualche giorno di fuoco a causa di impegni personali, presto pubblicherò un bel post scaccia pensieri, promesso!!
      Ciao a tutti
      Guido

      • Questa e’ proprio difficile!!!
        Per la struttura dello stelo floreale e per la morfologia dei singoli fiori, per la presenza di alcuni pseudobulbi marroni, mi sembrerebbe un Bulbophyllum nigritianum, se non fosse che il labello del tuo B. ha la particolarita’ di essere intensamente colorato di porpora. Allora ho continuato le ricerche e l’unica che mi sembrerebbe corrispondere, ma di cui non si trovano foto su internet, e’ il B. pendulum

        Digita su g o o g l e, ricerca per immagini “Bulbophyllum pendulum”. Il primo report e’ un immagine di una stampa antica dove ti da’ i sinonimi e la tassonomia (non posso inserire il link che e’ troppo lungo). A me sembrerebbe proprio questa ma e’ molto difficile paragonarne i colori. Pero’ la puntinatura nel disegno in corrispondenza del labello sembra essere corrispondente alle caratteristiche del tuo B.

        L’ideale sarebbe avere una macro di un singolo fiore con in evidenza il labello.
        Ad ogni modo lo scarso materiale che si trova in internet riguardo questo esemplare mi fa pensare che si tratti di una vera rarita’, motivo in piu’ per non trascurarne la tassonomia.

        Un caro saluto
        Roberta L.

  4. Guido, quello che hai creato è anche un patrimonio di tutti coloro che amano le orchidee, faremo di tutto perché non vada perso.
    Ciao Marco.

  5. Ciao Guido, come ti capisco, più o meno siamo tutti nella stessa situazione, personalmente ho già, da anni, dovuto rinunciare a un hobby che mi seguiva da sempre (1976) l’acquario. Mi chiedo se tutti i problemi che ci opprimono, non siano dovuti alla crollata capacità d’acquisto dovuta all’Euro. Chi era al Governo e non ha vigilato sul cambio Euro-Lira? Con lo stipendio pre-Euro potevo fare cose che in questo momento neanche mi sogno. Comunque tieni duro e pensa a qualcosa di alternativo (solare?). vittorio

  6. Caro Guido, ti prego di resistere e non permettere a questi governanti ottusi e miopi di distruggere quello che c’è di meglio in Italia: l’amore per il bello, la creatività,la passione. Non è possibile che tutto ceda sotto il peso di una bieca logica di mercato, di interessi personali a favore di pochi. Quello che hai creato, il modo con cui lo condividi con noi tutti, è un patrimonio che non può andare perso. E se loro non lo capiscono, beh, mi fanno molta pena…noi abbiamo un mondo a colori, il loro è solo grigio.
    Con affetto Marina

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.