Parole chiave… Orchids.it visto da dentro

Nel 2004 quando è nato questo blog, il panorama orchidofilo italiano sul web era abbastanza diverso da quello attuale.
L’idea di “parlare di orchidee” attraverso un blog – strumento che per definizione è da considerarsi diario personale – fu per certi aspetti una scelta innovativa ed inevitabili furono le incognite dei primi tempi: come mantenere vivo un filo così esile – il tema orchidee non attira l’attenzione delle folle – e soprattutto, riuscirà questo nuovo strumento a stabilire un dialogo con i suoi visitatori?
Gli anni a seguire hanno dato conferme positive: orchids.it, non solo è diventato meta di frequenti e continue consultazioni, che poi vedremo nel dettaglio, ma è stato ed è anche luogo di unione reale fra appassionati orchidofili… e questo, a ragion veduta è la linfa che lo tiene vivo nel tempo che cambia.

Musica sul blog: Rondo’ Veneziano
Attivare un forum forse sarebbe stato più semplice. Il forum per antonomasia vive e cresce in forma collegiale – tutti gli utenti sono parte attiva e propositiva – questa sua strutturazione ne rappresenta la forza, ma anche il suo limite: tutto si disperde con facilità nel grande mare dei cosiddetti “Thread”, al punto da rendere difficile discernere il “grano dalla paglia”.

Le prime esperienze interattive
Sul finire del ventesimo secolo erano attivi pochi forum italiani con tema: piante e fiori. Mi par di ricordare che nessuno fosse indirizzato esclusivamente alle orchidee. Da qualche anno era attiva una mailing list, nata proprio per “parlare di orchidee”, quale costola interattiva del sito “Orchidando” gestito e curato da Giulio Farinelli, giovane orchidofilo dilettante, passato di lì a pochi anni al professionismo vivaistico. La mailing list seppur in forma abbastanza spartana, agli albori della comunicazione su internet è stata un efficace agorà virtuale. Bisogna arrivare ai primi anni di questo secolo per assistere alla nascita di qualche forum italiano, affollato dai – cosiddetti “Thread” – sui vari temi e problemi delle orchidee.
I forum nascono con libero accesso alla lettura, ma con l’artificio dell’iscrizione quale viatico per poter scrivere, vedere foto e leggere anche le discussioni considerate riservate, artificio che materializza varie e a volte incrociate “tribù virtuali dei Nickname”.
Poi è arrivato Facebook a sparigliare le fila. Su Facebook, tutto è più grande, più facile e soprattutto consente di entrare in una dimensione planetaria.
Facebook, mette sicuramente in crisi i forum e nella migliore delle ipotesi crea doppioni o succursali di questi: è la rivoluzione.
Con l’irruzione di Facebook sul web, la vita dei forum – in confronto – assume la dimensione di bisbiglio condominiale, al punto che non di rado i gestori dei forum – quelli più avveduti – attivano una loro pagina di richiamo su Facebook.

I blog
I blog seguono una strada diversa. I blog raccontano, la qualità e la continuità dei contenuti messi in rete, ne alimenta l’interesse e la durata stessa.

Orchids.it – “is proudly powered by WordPress” – ed è editato in uno spazio web a pagamento.
L’archivio di questo sito contiene oltre 1400 articoli suddivisi in 27 categorie.
Una buona parte degli articoli è a vocazione scientifico-divulgativa, oltre 100 descrivono e promuovono l’attività di Orchids Club Italia, altri cercano di rappresentare, a volte in forma polemica, il mondo orchidofilo reale, con i suoi pregi ed i suoi difetti.
A distanza di 6 anni dalla sua nascita, Orchids.it, seppur con i cambiamenti citati sopra, rimane sempre un punto di approdo per il mondo orchidofilo italiano e non solo.
Orchids. it è quotidianalmente consultato da una media di 3-400 visitatori, composti per la maggior parte da orchidofili italiani e stranieri, ma anche da Università, Istituzioni, Fondazioni ed è spesso “linkato” da siti web per utilizzare notizie e foto in esso contenute.
Ovviamente, tutto questo fa piacere – quando è citato – un po’ meno quando non si cita la fonte.

Un giorno con Orchids.it
Orchids.it è monitorato quotidianamente da “Google Analytics”. Questo programma fa una fotografia del numero, della composizione e del gradimento dei visitatori approdati al sito.
E’ interessante quel che si vede, e, qualora il sito fosse a vocazione commerciale, l’amministrazione potrebbe anche cogliere gli umori dei suoi visitatori e/o clienti.

Più delle parole può giovare l’analisi delle statistiche: ecco un riassunto delle visite giornaliere di ieri 7.01.2010

Visite:338
Visitatori unici: 295
Pagine viste: 1278

Emergono due dati molto lusinghieri:
– il numero delle pagine visitate.
Il numero medio di pagine lette ogni visita: 4 con alcuni picchi di 28, 18, 17, 11.
– i tempi di permanenza sul sito.
I tempi medi di permanenza: 2 minuti con picchi di 25, 21, 12, 9.
La gran parte delle visite è generata dai motori di ricerca, sul totale di ieri, 50 visite provenivano da traffico diretto www.orchids.it.

Qualche parola chiave che ieri ha portato i visitatori a Orchids.it

Le più gettonate:
orchids, phalaenopsis, orchids.it, cattleya coltivazione, orchidee, acquario adatto a piccola serra domestica, cymbidium, dove posso comprare un’orchidea di tipo dracula, orchidea nera, angraecum sesquipedale, boccioli neri, boccioli orchidea ingialliscono e cadono, cocciniglia cotonosa, coltivare dendrobium nobile, coltivare orchidee, come coltivare le orchidee nei cestini, come combattere la cocciniglia cotonosa, come creare serra orchidee, come fare una zattera per orchidee, concimare le orchidee,corteccia orchidee, cymbidiella pardalina, cymbidium foglie gialle, cymbidium rinvaso, dendrobium, dendrobium fotos, dendrobium star class, dendrobium yamamoto, dipinti fiorale, disegni orchidee, disegni serre, dracula vampira, encyclia citrina coltivare, epipactis palustris, erwinia chrysanthemi, esposizioni internazionali orchidee inghilterra, fiore orchidea nera, foglie gialle orchidea cambria, forme parassitarie delle orchidee?, fotosintesi clorofilliana, gemme nodi stelo fiorito phalaenopsis, i grandi scopritori di orchidee, i semi di orchidee, immagini primo nodo orchidea, impollinatori orchidee, indurre fioritura cattleya coltivazione, insetticidi specifici per la cocciniglia, kovachii, le orchidee rebecca tyson northen, le orchidee rebecca tyson northen rizzoli, leggenda mitologica, muffa radici delle orchidee, orchidea phalaenopsis foto,
orchidea vanda blu, orchidee come rinvasarle, orchidee su tronchi, paphiopedilum cura, paphiopedilum hybride, paphiopedilum kovachii, paphiopedilum rothschildianum, phalenopsis, phalenopsis foglie sullo stelo,
phragmipedium coltivazione, phragmipedium kovachii, prezzo della serra al mq, quando la phalaenopsis sfiorisce, rebecca tyson northen, restrepia, ripichettaggio orchidee, semi di orchidea, seramis argilla espansa orchidee, serra costo, serra fredda, serra orchidee da interno, serra termodinamica, si può mettere le orchidee in camenra da letto, umidificatore per serra, vanda, vanda coltivazione, cattleya violacea, dendrobium yamamoto keiki, keiki, nodi phaleanopsis, restrepia antennifera, restrepia elegans, sophronitis, vanda coerulea.

A mio avviso, le parole chiave con le quali il pubblico cerca notizie sulle orchidee, fanno emergere uno scarsissimo interesse per le orchidee spontanee, quelle delle nostre regioni per intenderci: solamente una parola chiave (epipactis palustris). Ciò non è imputabile alla mancanza sul sito, di notizie sulle orchidee spontanee, sono presenti 57 post riconducibili a questo settore del mondo orchidofilo.
E’ veramente sorprendente questo! Chissà, forse la stagione fredda non concilia con il desiderio di uscite in “plein air”.
Scorrendo la sequenza delle parole chiave, emerge altresì un tema fortemente sentito dagli orchidofili – per la verità, ampiamente prevedibile: il problema della cocciniglia. Seguono a ruota le inmancabili Phalaenpsis, le richieste di notizie su varie specie di orchidee, coltivazione, richieste bibliografiche, e non da ultimo nella scala dei quesiti: tutto quanto riguarda la serra… sicuramente il massimo dei desideri da realizzare per chi intende coltivare orchidee cosiddette esotiche.
Comunque la si metta, pur con questi pochi dati, emerge la fotografia dell’orchidofilia italiana, lascio a voi interpretare la giusta chiave di lettura.

3 pensieri riguardo “Parole chiave… Orchids.it visto da dentro”

  1. Bravo Vido
    Sta sonada a xe tanto mejo.
    Ghea gho fata scoltar ae orchidee in sera,anca se ghe iera a nibia e se gha tirà sù
    Bessi.
    C.I.

Ciao! Che ne pensi?