Dendrobium bullenianum

Dendrobium bullenianum Rchb.f., Bot. Zeitung (Berlin) 20: 214 (1862).
Sezione: Pedilonium
Sinonimo: Dendrobium topaziacum Ames, Orchidaceae 5: 140 (1915)
Origine del nome di specie: in onore della prima fioritura ottenuta dal signor Bullen, giardiniere della ditta inglese Low & Co.

Specie epifita a sviluppo simpodiale, produce fusti lunghi più di un metro.

Nelle coltivazioni, questa specie è nota anche con il nome Den. topaziacum. Attenzione quindi agli acquisti, la stessa pianta in vendita potrebbe essere etichettata con i due nomi di specie.
I fiori possono variare dal colore giallo limone all’arancio ocraceo. Stante l’estrema variabilità, per trovare cloni belli conviene acquistare la pianta fiorita. I migliori cloni hanno infiorescenze aperte con petali ben proporzionati e sepali di un colore arancione chiaro con striature color rosso mattone. Dendrobium bullenianum è una specie endemica nelle Filippine dove si sviluppa nelle foreste costiere attraversate da abbondanti nebbie, da 300 a 1000 metri di altitudine. I fiori spuntano lungo gli steli spogli e maturati l’anno precedente, generalmente in primavera, ma possono formarsi anche fioriture secondarie, più volte nello stesso anno.

Consigli di coltivazione.
Dendrobium bullenianum può essere coltivato in vaso oppure su tronchetti di legno o zattere di sughero: in entrambi i casi, il substrato o il supporto di coltivazione devono essere tenuti umidi, fatto salvo un periodo di relativa moderazione invernale. Fertilizzazione standard, luce filtrata e temperatura da serra intermedia.

Questa voce è stata pubblicata in Orchids. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Dendrobium bullenianum

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.