29 Settembre: serra e libro, presentazione col botto!

Bridge over troubled water – Simon & Garfunkel

“Quando sei giù
E ti senti piccola
Qunado hai le lacrime nei tuoi occhi
Io le asciugherò tutte
Sono dalla tua parte
Quando i tempi diventano duri
E amici semplicemente non ne trovi
Come un ponte sulle acque agitate
Io stenderò sotto di me
Come un ponte sulle acque agitate
Io stenderò sotto di me”…

Oggi 30 settembre, mi son svegliato e… rivivo ancora la giornata di ieri, intensa, armoniosa e “bagnata”.
005-1Grazie a tutti voi, che avete risposto numerosi all’invito. Eravamo in tanti, c’era il mondo intorno a me… c’era quel mondo fantastico che solo le orchidee sanno modellare.
Dio pluvio, quasi per incanto e per gran parte della giornata, ha scaricato le sue ire funeste altrove. Nelle prime ore del mattino, in Vicolo Parnasso ha fatto capolino anche il sole… per poco, giusto il tempo di parlare un po’ del libro e di presentare la nuova serra “ORCHIDEA”. Poi, finito il protocollo di rito, il cielo ha scaricato le prime gocce di pioggia, come a voler dire: “i peccati di gola” confessateli al coperto…
014Ed è così che ci siamo ritrovati sotto l’ampio porticato di casa. Tutto lasciava pensare che lo spazio fosse sufficiente, infatti i tavoli predisposti ospitavano già un gran numero di amici, ma una ricognizione nelle serre creò gran panico: dentro e fuori alle serre c’erano ancora molti “imboscati” rapiti dal fascino ed insensibili ai ripetuti richiami.
Alla fine, tutto il folto gruppo, trovò gli spazi necessari per godere dello splendido menu preparato con passione da mia moglie Rosetta in primis, coadiuvata dalla collaborazione di cognate e cognati.

Come sempre, le generose leccornie e gli ottimi vini di accompagnamento, messi a disposizione dagli ospiti, hanno reso ancor più superlativo il buffet: grazie per la vostra generosità!

Uno spettacolo emozionante
010Il programma prevedeva il buffet all’aperto e come “piano B” un eventuale ripiegamento in casa. Ed è stata proprio la pioggia – per la verità non molto insistente – a creare quel fascino discreto, dello stare in casa: una piacevole “occupazione” consensuale di tutti gli spazi disponibili, bellissima ed intima emozione, quella di aprire la tua dimora agli amici.

Il libro
copertina_libro Con l’occasione, fresche di stampa, sono state distribuite anche le prime copie del libro “ORCHIDEA, la passione diventa serra, che racconta di amori, di passioni, di orchidee e della costruzione di una casa ideale per loro: la serra ORCHIDEA, per l’appunto.

Per ora il libro non è ancora edito e quindi non è nelle edicole e nelle librerie. Sono state stampate un centinaio di copie, in parte distribuite agli amici presenti all’evento di ieri. Per avere una copia del libro potete richiederla a info@orchids.it oppure nello spazio dei commenti a questo post.

Un ambizioso progetto è stato portato a termine ed ora penseremo al prossimo.
Grazie ancora a tutti, a Luca Bedin di SERREGIARDINI, lungimirante attore di questa avventura. Grazie anche a chi avrebbe voluto esserci, ma per vari motivi non ha potuto.
Ieri 29 Settembre, come si suol dire: una giornata da incorniciare.

7 pensieri su “29 Settembre: serra e libro, presentazione col botto!

  1. Ciao Guido, complimenti per il tuo blog e per tutto il tuo lavoro! Vorrei sapere se hai ancora una copia di questo libro oppure se posso trovarlo in commercio. Cercavo qualche libro anche sulle neofinetia falcata in italiano che come ben sappiamo scarseggiano pubblicazioni nella nostra lingua. Cari saluti Alessandra

  2. ciao Guido, grazie per la bella giornata e per il libro con dedica, quanto prima ritorno per rivedere piante e serra e per recuperare una pianta dimenticata
    bevi pianto il bianco della signora.

  3. Uno dei più bei 29 settembre della mia vita, data legata dall’affetto che ho per la celebre canzone del 1967 scritta da Mogol-Battisti e portata al successo dal genio di Maurizio Vandelli.
    Giornata straordinaria anche se bagnata da Giove pluvio, ma che non ha scalfito la bellissima atmosfera e che forse ha reso più significativa e caratteristica.
    Un gran lavoro riguardo la serra e tanto da imparare per tutti noi che eravamo ospiti dello straordinario Guido.
    Un ringraziamento particolare per la moglie Rosetta che come sempre si è prodigata per tutti.
    A presto!
    Paolo

  4. Purtroppo sono inchiodato qui´al freddo, ma prossimamente devo venire a Venezia e vedo se posso farti una visitina, per cortesia mettimi da parte due copie del nuovo libro, un caro saluto a Rosetta.
    Gianni

Rispondi a salvo Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.