Pordenoneorchidea 2014: frammenti di un successo

Sabato 1 e Domenica 2 Marzo a #cantagallitribute: grande partecipazione di pubblico, qualche pianta, tanti amici, rinfresco e l’atmosfera ovattata di un evento magico.
Grazie a tutti, ai figli di Enzo per l’omaggio ricevuto che conserverò con grande amore, ma soprattutto, grazie a mia moglie e alla fortuna di averla con me.

NEWS: TUTTO QUELLO CHE SI DICE SU Facebook e su altri media.
Alessio Serafin Si narra che dietro ad un grande uomo ci sia una grande donna,,, ed è giusto che sia così
4 marzo alle ore 21.43 ·
Ana Brogna hermosas palabras,dicen de vuestra calidad humana,saludos
5 marzo alle ore 2.57 ·
Maryepino Pignataro Guido De Vidi,ke bel pensiero nei confronti della tua compagna di vita,è stupendo sentir dire questa frase ad un uomo, perciò oltre ke x le tue orchidee ti faccio ancor piu’ i complimenti x aver esternato i tuoi sentimenti, grande guido!!!
5 marzo alle ore 8.21 ·
Guido De Vidi Grazie Maryepino Pignataro.
5 marzo alle ore 8.34 ·
Livia Cantagalli Giornata davvero magica grazie a persone speciali!

037 Le orchidee continuano a stupire.
Quel cocktail ammaliante di musica e profumi, che Domenica ha stregato il numeroso pubblico di Pordenoneorchidea.
Patty Patty, brava, bravissima voce live, ci ha regalato un’ora di magica atmosfera: Frank Sinatra, New York, My Way… Fred Bongusto, Una Rotonda sul Mare, già, Una Rotonda sul Mare, chissà quali ricordi ha evocato questa canzone al nostro Antonio Camani, tanto da coinvolgerlo nel karaoke insieme a Patty Patty!
pordenoneorchidea_foto_gruppo
050016 La foto a sinistra (foto Roberto Cazzadore) coglie un momento della testimonianza a Enzo Cantagalli.
Nell’ordine da sinistra: Fabio Cantagalli (figlio di Enzo), Giuorgio Facchin (gruppo organizzatore e espossitore), Guido Diana (Presidente AIO), Guido De Vidi (gruppo organizzatore e espositore), Livia Cantagalli (figlia di Enzo), Antonio Camani (consigliere AIO e espositore), Gianni Faccioli (consigliere AIO e espositore). Fuori inquadratura Alberto Ghedin (Vp. AIO e espositore).
Sempre nelle foto a sinistra, si nota il manifesto di presentazione della mostra e più sotto un flash che testimonia
la partecipazione di cari amici e soci fondatori della (allora) grande Associazione orchidofila Triveneta.
Un ringraziamento particolare a Nevio Ogrizovich (a destra nella foto): non coltiva più orchidee, ma custodisce ugualmente i bei ricordi.

La riscossa delle “Signore Maria”.
064062057024“Signora Maria” è l’epiteto che identifica la o il principiante, la o il coltivatore casalingo senza ambizioni, a volte timido e pauroso a portare le sue orchidee nelle esposizioni.
Ci sono orchidofili che spendono fortune per possedere orchidee che altri non hanno, ma avvolti dalla loro smisurata ambizione, non si rendono conto che al popolo degli appassionati, poco importa sapere delle loro eccentricità.
Alla mostra di Pordenoneorchidea abbiamo voluto elevare a valore proprio la partecipazione. Non una mostra elitaria e celebrativa di questa o quella associazione, non un set ristretto, ma un’agorà aperta a tutti.
Ed è così che insieme alle orchidee dei collezionisti “storici” hanno trovato dignità anche quelle di silenti coltivatori non iscritti ad alcun gruppo.
Non sono previsti premi in palio, solamente alcune segnalazioni per consentire al pubblico di scegliere con voto on-line l’orchidea da battezzare con il nome #cantagallitribute?.
Ebbene, gli exit poll segnalano che le votazioni on line, danno saldamente in testa un bellissimo esemplare di Paphiopedilum (vedi foto a sinistra), portato in esposizione con umiltà, proprio da una coltivatrice “casalinga”.

LA FESTA
pordenoneorchidea_patty_patty
018054053051049046018017016015 Ed ora raccontiamo la festa, festa di amici, tanti amici, festa di pubblico e di orchidee.
Orchidee non viste come elemento di sciccheria, ma semplicemente complemento della natura per farci godere momenti intensi, di bellezza, di cultura e di amicizia.
Festa e spettacolo, sì spettacolo di musica e di intrattenimento.
Già nelle passate edizioni di Pordenoneorchidea ci son stati occasioni di teatro (la commedia goldoniana fra le orchidee), musica popolare ed anche veri e propri sipari di incontro fra la bellezza dei fiori e la dolcezza della musica.
Ecco che, anche in questa occasione non poteva mancare la magia della melodia a suggello della splendida atmosfera espositiva.
Patty Patty, stupenda voce live, ci ha regalato un oretta abbondante di deliziosi e famosi brani (avremmo voluto prolungare la sua esibizione), evaporati troppo velocemente tra il pubblico pagante. Grazie Patrizia!
Ma Pordenoneorchidea è stata anche l’occasione d’incontro per la distribuzione di libri: il famoso PESO DELLA CULTURA… si ironizzava allora.
Libri, cultura, tanti ricordi di cose andate, forse sbagliate, di persone assenti giustificate ed anche ingiustificate, ma alla fine, grande gioia e grande partecipazione.
Ed è così che, una fiera dei fiori e dei giardini, diventa anche occasione di piacevoli incontri conviviali fra espositori, orchidofili e più in generale, fra vecchi e nuovi amici.
Lo stand riservato, con funzioni di “segreteria” per il variegato mondo degli appassionati, via via negli anni ha assunto sempre più la vocazione di “buen retiro” per tutti.
L’altruismo paga sempre!
E’ commovente la generosità di amici ed espositori, tutti orgogliosi di portare nel “buen retiro” le primizie e le leccornie delle loro terre.
Grazie a tutti.

Un pensiero riguardo “Pordenoneorchidea 2014: frammenti di un successo”

Ciao! Che ne pensi?