Quando le orchidee sanno raccontare

fabio a san danieleNella foto: Fabio Cantagalli e consorte davanti ad una pianta proveniente dalla collezione del papà Enzo Cantagalli a cui e’ dedicata la mostra di San Daniele del Friuli.

Una bella storia, caro Fabio. Sono diverse le piante esposte alla mostra di San Daniele del Friuli, provenienti dalla collezione di tuo papà, lui era così, condivideva con gli amici.
L’orchidea di cui si parla è quel piccolo Oncidium equitant giallo, ora ha cambiato nome, ma poco importa.
IMG_0146

Era Nevio Ogrizovich di Trieste, altro grande amico collezionista di orchidee, il patito di questi Oncidium, ne aveva acquistata una piccola collezione fra specie ed ibridi ed anche lui, volendo condividere qualche pianta ne diede qualcuna a Enzo. Un giorno, durante una delle tante immersioni nella sua serra, si parlava del più e del meno – rigorosamente di orchidee – e ad un certo punto capita fra le mani di tuo papà un grumo di foglie rossastre e turgide. Mi mostra quel ceppo senza fiori e con quell’ironia che lo caratterizzava esclamò: “Guido, sta pianta qua no la vol fiorir, son stufo tienla ti, prova a farla fiorir” ed è così che quell’Oncidium – ora Zelemnia Midas – arrivò nella mia collezione.
Ma non credere che da me le cose siano andate meglio, niente da fare, quel ceppo con su scritto sul cartellino “MAI FIORITO DA ENZO” continuava a non fiorire. Per fortuna che col tempo l’ho un po’ dimenticata quella pianta, ed ecco che lei si decise a fiorire. Una gran bella soddisfazione, pensa un po’, in fiore proprio per essere esposta nella mostra a lui dedicata: immagino il suo sorriso!

1 pensiero su “Quando le orchidee sanno raccontare

  1. Pingback: Non più una sola “minestra”, ora anche giudizi FIO nelle esposizioni di orchidee | Orchids.it

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.