Tolumnia hawkesiana ex Oncidium hawkesianum

Nella foto in evidenza: fiori di Tolumnia hawkesiana in coltivazione nella collezione Rio Parnasso – foto 08.06.2016.

Una miniatura leggiadra, invasiva, e difficile da far fiorire.

Non è molto comune trovare in vendita questa specie. Io ho avuto in omaggio una divisione di una pianta acquistata a Peterbobough (UK) nel 2007.
ORIGINE / HABITAT: Cuba. La specie è stata trovata nella parte orientale dell’isola. Non sono disponibili ulteriori notizie sulla sua area di endemicità, ma nella descrizione originale, Moir riferisce che la pianta è stata trovata sulla costa settentrionale. Si presume che, dato il portamento del suo sviluppo, Tolumnia hawkesiana sia un’orchidea epifita arrampicata sui ramoscelli degli alberi. Il nome di specie è stato dato in onore di John Gregory Hawkes, genetista e botanico inglese ( 1915 – 2007)

Distribuzione:
IMG_0543Cuba (Caraibi, America del Sud)
Descrizione: WWG Moir come Oncidium hawkesianum Moir Phytologia 15 (1): 7. 1967 [giugno 1967]
Successivamente spostata di genere da Braem: Tolumnia hawkesiana (Moir) Braem Orchidee (Hamburg) 37 (2): 59. 1986.
La pianta descritta era in coltivazione nel giardino di WWG Moir, Honolulu, Hawai, che racconta:
“Ottenuta da amico a Honolulu che ha riferito che è stata raccolta da qualche parte nella provincia di Oriente, Cuba, marzo 1954. La descrizione è correlata con due diapositive a colori dei fiori presenti nel foglio dell’erbario”.

Coltivazione
IMG_0542Tolumnia hawkesiana è una specie di facile coltivazione, ma difficile da far fiorire nelle nostre serre. Per ottenere buone fioriture è consigliabile sistemare la pianta nella parte più luminosa e calda della serra. L’unica cura necessaria è quella di mantenere sempre umide le sottilissime radici aeree. Come si può notare dalle foto, la pianta ha uno sviluppo aereo e disordinato. Ben presto occupa tutto il supporto sul quale è stata collocata e va a colonizzare anche spazi destinati ad altre orchidee. Consiglio di sistemare le vegetazioni della pianta, su di un supporto legnoso con letto di sfagno ed appenderla ad una rete metallica, che fungerà da ancoraggio aereo delle nuove vegetazioni.

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.