Coilostylis ciliaris

Fiori delicati e fragranti che ti conquistano in un batter di ciglia.

Nelle vecchie collezioni, il coltivatore ti mostrava con orgoglio la fragile e delicata fioritura di quella strana orchidea con le “ciglia”, ancora inclusa nel grande genere degli Epidendrum. Ma anche il nostro amato Epidendrum ciliare è passato sotto le forche caudine dei tassonomi, botanici o biologi che dir si voglia: l’attuale nome di specie è: Coilostylis ciliaris.

Qualche notizia su questa specie, delicata e fragrante.

Coilostylis ciliaris (Orchidea di stelle a frange ), ex Epidendrum ciliare , è una specie di orchidea appartenente al genere Coilostylis. È stato trasferito dal genere Epidendrum da Withner e Harding nel 2004.
È la specie tipo del genere Coilostylis

Coilostylis ciliaris [L.] Withner & Harding 2004
Genere: Coilostylis Raf. 1838
Sottofamiglia: Epidendroideae, Tribù: Epidendreae, Sottotribù: Laeliinae.
Genere descritto da Rafinesque nel 1836 e resuscitato da Carl L. Withner e Patricia Harding nel 2004, costiyuito da 8 specie rimosse dal genere Epidendrum.
I fiori del genere hanno due lobi laterali stretti e un lungo lobo mediano.
Questo genere non è riconosciuto (agosto 2009) da Kew Botanical Gardens che lo ha conservato nel genere Epidendrum.

Questa specie è originaria della fascia tropicale americana fino ad arrivare al sud del Brasile. E’ un’orchidea epifita a volte litofita e predilige l’habitat delle foreste montane umide e piovose (500-1000) metri d’altitudine.
Questa orchidea si sviluppa in modo simpodiale (su più piedi), forma pseudobulbi lunghi con più nodi che portano una o due foglie ellittiche, oblunghe, coriacee e clavate. Questa pianta può raggiungere anche i 40 centimetri di altezza, gli steli fiorali lunghi 10-20 centimetri escono all’apice degli pseudobulbi annuali e nella stagione invernale producono 5-6 fiori fragranti, cerei, con i sepali di colore giallo verdastro, lineari e lunghi; il labello è bianco lobato e frangiato a forma di ciglia, da cui deriva il nome della specie.

Coilostylis ciliaris è un’orchidea generosa e di facile coltivazione, può fiorire in diversi periodi dell’anno, generalmente spuntano in Agosto-Settembre ed ancora in Gennaio, la consiglio vivamente ai collezionisti principianti.
Questa specie, molto simile anche come conformazione alle Cattleye bifoliate, può essere coltivata con successo in composto di corteccia d’abete e torba di sfagno e va collocata nella serra intermedia con buona luminosità.

Durante la fase vegetativa, Coilostylis ciliaris richiede abbondanti annaffiature, buona ventilazione dell’ambiente e concimazioni mensili con fertilizzante ricco d’azoto. Durante il periodo di riposo post fioritura vanno eliminate le fertilizzazioni e ridotte drasticamente le bagnature.

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.