Stanhopea oculata: fioritura puntuale

Puntuale come un orologio svizzero, ecco la fioritura di uno dei miei esemplari di Stanhopea oculata

Questo ceppo enorme, non richiede particolari attenzioni di coltivazione; trascorre i mesi invernali (Novembre – Aprile) appeso nella parte nord della serra dove la temperatura minima non raggiunge più di 10 – 12 gradi, durante tale periodo riceve una o due bagnature, niente concime e appena la stagione lo consente, dopo aver fatto un bagno ristoratore – mezz’ora di immersione nel Rio Parnasso – soggiorna all’esterno tutta la rimanente stagione. Bagnature giornaliere e due o tre fertilizzazioni stagionali, nient’altro. Si becca qualche scottatura, ciò nonostante, a partire da fine luglio, per una quindicina di giorni inebria il giardino di profumo e conquista chiunque le passi vicino con la bellezza dei suoi fiori.

Tutti i diritti sono riservati

Leggi anche questi post

Encyclia mariae (ora Euchile), coltivazione su tronchetto.

Un’orchidea che affascina enormemente il suo coltivatore.

Encyclia mariae e Encyclia citrina sono state spostate in un nuovo genere (Euchile) , che raggruppa solamente queste due specie; con questo post cercheremo di analizzare alcune peculiarità vegetative delle orchidee coltivate su supporto legnoso ed in particolare della deliziosa Euchile mariae.

Fiori di Euchile mariae – collezione Guido De Vidi – Foto 29.06.07 – diritti riservati.
Euchile mariae è un’orchidea epifita, quindi può essere sistemata in vasi con substrato di materiale duro e vaporoso (rimango sul generico per lasciare la possibilità di scelta a seconda delle zone geografiche di coltivazione), oppure su zattere di sughero o tronchetti di legno duro.
La sequenza fotografica in visione, consente di ammirare un bellissimo esemplare della mia collezione, frutto di oltre 15 anni di coltivazione.

Gli anni in vita di un’orchidea
Il parametro temporale di un’orchidea in vita è importante tanto quanto le sue esigenze ambientali perchè testimonia la consolidata acclimatazione ai cicli vegetativi e la bontà dei metodi di coltivazione applicati.
Non è facile trovare notizie particolareggiate sulla coltivazione delle orchidee, soprattutto in lingua italiana. Quel poco che si trova, raramente è supportato dall’esperienza diretta dei suoi autori.
Capita invece di leggere sui forum orchidofili italiani, dotte dissertazioni su esperienze di altri; emblematica è stata la polemica di qualche tempo fa, a riguardo della coltivazione su tronchetti di robinia o pseudo acacia ( leggi questo post ed anche quest’altro).
Leggi tutto “Encyclia mariae (ora Euchile), coltivazione su tronchetto.”

Orchidee esemplari

No comment

collezione Guido De vidi – foto 28.06.07- diritti riservati

Stanhopea tigrina superba var. nigroviolacea
Clicca per leggere i post sulle Stanhopeae già scritti sul blog.

collezione Guido De vidi – foto 28.06.07- diritti riservati

Euchile mariae Clicca per leggere il post su Euchile mariae.

Psychilis atropurpurea (Encyclia)

…e tu chiamala come vuoi.

Il vecchio e caro Epidendrum atropurpureum, nei suoi oltre 200 anni di vita (prima pubblicazioe: Sp. pl. 4(1):115. 1805) ha cambiato varie volte nome, ora è sistemata in un nuovo genere: Psychilis .

Il suo areale di endemicità è molto vasto: dagli Stati Uniti, Cuba, Messico, Guatemala, Belice, El Salvador, Honduras, Nicaragua, Costa Rica, Panama, Trinidad, Venezuela, Colombia, Venezuela, Ecuador, Perú al Brasile.

Collezione Guido De Vidi – foto 24.05.07
Psychilis atropurpurea (Willd.) Sauleda

Famiglia: Orchidaceae
Sottofamiglia: Epidendroideae
Tribù: Epidendreae.
Genere: Psychilis
Prima pubblicazione: Phytologia 65:6. 1988 – Sauleda, R. P. 1988. – A revision of the genus Psychilis Rafinesque (Orchidaceae). Phytologia 65:1–33.
Basionimo:Epidendrum atropurpureum Willd.
Prima pubblicazioe: Sp. pl. 4(1):115. 1805

Sinonimi:
Cymbidium cordigerum Kunth 1816
Encyclia atropurpurea (Willd.) Schltr. 1914
Encyclia atropurpurea var. rhodoglossa Schltr. 1922
Encyclia cordigera var. rosea (Bateman) H.G. Jones 1969
Encyclia doeringii Hoehne 1949
Encyclia macrochila (Hook.) Neumann 1845
Epidendrum atropurpureum var. laciniatum Ames, F.T. Hubb. & C. Schweinf. 1935
Epidendrum atropurpureum var. roseum (Bateman) Rchb. f. 1854
Epidendrum cordigerum (Kunth) Foldats 1969
Epidendrum doeringii (Hoehne) A.D. Hawkes 1946
Epidendrum longipetalum God.-Leb. 1892
Epidendrum macrochilum Hook. 1836
Epidendrum macrochilum var. roseum Bateman 1839

Collezione Guido De Vidi – foto 24.05.07 – diritti riservati

I collezionisti con “qualche” anno di coltivazione sulle spalle, preferiscono chiamarla ancora Encyclia atropurpurea o Epidendrum atropurpureun, spesso anche Encyclia cordigera.
Come si può notare da questa breve presentazione, la situazione tassonomica di questa specie è abbastanza complicata e merita una ricognizione generale, che cercherò di fare prossimamente.

Orchidee: il fascino degli esemplari

Una delle massime aspirazioni dei collezionisti di orchidee è sicuramente quella di mantenere in vita a lungo le proprie piante e farle diventare degli esemplari.

L’avventura dei vecchi collezionisti di orchidee cominciava con l’acquisto di piccole piante non molto costose e proseguiva con l’impaziente attesa della prima fioritura, che qualche volta si faceva desiderare parecchi anni.
Da qualche anno, le giovani leve partono lancia in resta con l’acquisto di piante forza a fiore, spesso anche fiorite e rare.
Potrei dire che questa non è la strada giusta per costruire una solida passione perchè i colpi di fulmine carichi di foga e facilità si traducono spesso in cocenti delusioni.
Il panorama del collezionismo orchidofilo italiano è lastricato di fallimenti, causati proprio dalla fase iniziale di fanatismo esasperato del neofita, che si va poi ad infrangere contro i primi ostacoli.
Ora c’è internet che rende la nostra passione più facilmente divulgabile, ma il web è anche un pericoloso set dove tutto sembra più facile, dove si può esibire anche quello che in realtà non c’è.

L’antidoto per rimediare al “mal d’internet” è sempre lo stesso, quello vecchio di anni, ma sempre di attualità: la condivisione della comune passione anche attraverso forme di associazionismo reale.

Strumento virtuale per costruire attività reali
Questo blog è uno strumento virtuale, ma nello stesso tempo accompagna i suoi visitatori lungo percorsi reali fatti di incontri, attività ed esperienze comuni.

Molti visitatori di questo sito sono anche protagonisti delle esperienze descritte, spero che sia per tutti un filo di unione…della nostra comune passione.

Iniziamo la galleria degli esemplari con il Dendrobium chrysotoxum
Leggi tutto “Orchidee: il fascino degli esemplari”