Incontro Novembrino da Alberto Ghedin

Gli incontri del Club

Care amiche e cari amici di Orchids Club Italia, come ormai tradizione, l’incontro di Novembre avrà luogo nella accogliente dimora dell’amico Alberto Ghedin a Villorba TV.
Sto pensando al tema da dare a questo incontro di chiusura del 2008 e mi vien da scrivere: Gli allievi sono più bravi dei maestri, ovvero i maestri non esistono… le orchidee vogliono solamente essere amate…
Scherzi a parte, sull’onda del successo dell’esposizione organizzata da Graziano, visto che nella taverna di Alberto c’è una stanza disponibile, siete tutti invitati a portare qualche vostra pianta fiorita… sarà una bella occasione per allenarci ad allestire una mostra, e magari anche a giudicare le piante esposte.
L’ordine del giorno della discussione verterà sulla partecipazione di Orchids Club Italia a mostre ed eventi nel prossimo anno.

Come sempre i vostri, buoni e prelibati peccati di gola saranno graditi
Il ritrovo è previsto per le ore 10 di Domenica 16 Novembre 2008

Appuntamento quindi a Villorba (TV) via Centa, 42b (stradina dietro il distributore Total) da Alberto, Domenica 16 Novembre alle ore 10.

Visualizzazione ingrandita della mappa
L’invito è esteso a tutti gli appassionati delle orchidee, nessuno si senta escluso.
Attendiamo la vostra adesione, qui sul blog e/o con email a: info.chiocciola.orchidcoltura.it
Nota importante: portate le vostre piante in esubero per il mercatino.

Mi permetto di aggiungere una piccola nota a quella di Guido:
Per chi fosse interessato porterei in quest’occasione le piantine deflascate due mesi fa, che sono già “svezzate”. Chi fosse interessato a conoscere le specie disponibili ed i loro prezzi è pregato di contattarmi all’indirizzo moria0672 chiocciola yahoo.it.
Per evitare inutili stress alle piante porterò con me solo le piante prenotate (limitatamente a quelle che sono già pronte per essere cedute), tutte a radice nuda e senza alcun supporto. Ciao Massimo

Orchis laxiflora – continuano a fiorire le orchidee alle sorgenti del Sile

Continuano a fiorire le spontanee alle sorgenti del Sile.
Oggi pomeriggio sul tardi ci siamo fatti coraggio e abbiamo deciso di andare a vedere cosa fosse rimasto della fioritura dell’Orchis morio dopo le feste recenti.
E’ consuetudine infatti che in occasione del 25 aprile e del I maggio molta gente si raduni in quei luoghi per il pic-nic, data l’abbondanza di luoghi aperti e di ampi prati. Purtroppo uno di questi è il famoso molinieto, di cui abbiamo parlato nel nostro ultimo articolo.
Era proprio come temevamo: di O.morio non ne è rimasta una!!! La maggior parte di esse raccolta, le altre schiacciate sotto i “plaids” dei “picnichisti”.
Pur aspettandocelo, ogni anno in noi si rinnova l’amarezza per questo scempio in un’ area di grande pregio naturalistico all’interno del Parco Naturale regionale del fiume Sile, senza che qualcuno dei preposti alla sua tutela faccia qualcosa per impedirlo.
Orchis laxiflora – foto G. & C.I.
Per fortuna qui la natura è forte, e se lasciata in pace dimostra la sua capacità di ripresa. Da qualche giorno è infatti iniziata la fioritura dell’ Orchis laxiflora (Lam.), orchidea acquatica.
Con la sua spiga lassa composta da fiori rosso porpora è tipica di prati acquitrinosi, paludi e torbiere.
Molto diffusa lungo il litorale, dove sopporta anche terreni leggermente salini, è presente dalle foci del Tagliamento fino al Delta del Po. Nel molinieto è presente nella zona più umida dove al momento sta fiorendo con dodici steli. Il fiore è molto bello e il suo porpora intenso spicca sul verde circostante.
Continua a leggere