Vanda coerulea ed altre, ma non solo.

Qualche foto

02.09.06 Le foto sono state fatte oggi e riproducono orchidee della collezione Guido De Vidi – tutti i diritti sono riservati


Vanda coerulea ‘Sutter’ versione 2006: Daniel guarda le radici come sono grosse.

Ascocenda Flormart ‘Padova’

Ascocenda, una semina Tailandese degli anni 80 di cui non tutte le tracce genetiche sono ricostruibili, sicuramente troviamo questi genitori:Ascocenda Red Gem e Vanda Thananchai.
In occasione del Flormart di Padova, fine anni 80 sessione primaverile, una Azienda floricola ligure esponeva qualche plateau di piccole piantine di Vanda (ibridi), appena importate dalla Tailandia ed io ne acquistai uno (60 piantine pagate 60.000 lire).
E’ stata una bella esperienza, che mi ha permesso di selezionare una vasta gamma di forme e colori: questa nella foto sopra è assai bella, sia nella forma che nei colori.

Opsistylis Kultana
Opsistylis Kultana (Vdps gigantea ‘Sagarik’ x Rhy. gigantea).
Vandopsis e Rhynchostylis sono generi che non desiderano essere trapiantati spesso e possibilmente non sistemati in bark . E’ consigliabile far crescere le radici aeree ed eventualmente invasarle in contenitori con materiale roccioso e/o inerte, dove le piante possono rimanere per molti anni e diventare esemplari. Attenzione a possibili marcescenze del fusto: assicurarsi che le piante non rimangano bagnate di notte.
Questa orchidea giunge nella mia serra in occasione di recuperi dalle tante collezioni dismesse durante gli anni passati: non ricordo neppure la provenienza, ma è sicuramente meritevole di coltivazione.
Pianta molto rustica, inusuale, fiori carnosi con maculature sconvolgenti.

BLC Gohl Lee ‘Golden Doll’

A conclusione di questa rassegna orchid-fotografica con tema “Vanda,” ha attirato l’attenzione anche questo delicatissimo fiore giallo senape, una bambolina stilizzata.
Esula, ma vado volentieri fuori tema: questa notte andrò anche a verificare se profuma come uno dei suoi illustri genitori!

BLC Gohl Lee ‘Golden Doll’
I genitori di questo delicatissimo ibrido sono (BLC Golden Slippers e Brassavola nodosa).
L’incrocio è stato registrato nel 1974 da Stewart Inc.

Nota:

Le notizie e le descrizioni di ogni post del blog sono supportate da ricerche sulla lettratura esistente e sul web, ma si riferiscono esclusivamente a esperienze di coltivazione su orchidee presenti nella mia collezione.
Eventuali errori o incompletezze possono essere rimediati dalla vostra collaborazione.

9 pensieri su “Vanda coerulea ed altre, ma non solo.

  1. Pingback: Orchids.it » » Metti una Vanda in salotto.

  2. Che spettacolo! Ma non mi stupisco visto che è stata curata da te… Credo di non aver mai visto una serra splendida come la tua, per quantità di specie, cura e salute delle piante. Ti ringrazio per l’ospitalità che mi hai offerto e per la quantità e qualità delle piante che mi hai regalato (sono tutte in ottima forma)!

    P.S.: Il prosecco era ottimo!!!!

Rispondi a Angela Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.