Cattleya: ibridi di Broughtonia

Ibridi deliziosi
Gli ibridatori di orchidee sperimentano nuovi incroci, intergenerici (fra specie diverse appartenenti allo stesso genere) ed infragenerici (fra specie di generi diversi) allo scopo di sommare in un’unica orchidea i pregi di tante.
Le aziende commerciali ed i collezionisti, con le loro impollinazioni artificiali, cercano di ottenere la forma e la dimensione desiderata, il colore intenso, la durata dei fiori e la multi fioritura annuale con tanti fiori a grappolo.

Negli anni 80, le ricerche nei vari laboratori specializzati, con l’ausilio di un genitore molto particolare (la Broughtonia in tutte le sue specie e varietà), hanno creato diversi ibridi interessanti.

Ctna. Brandi ‘OC’
(Ctna Rosy Jewel ‘Ahai Manii’ AM/AOS x Ctna Keith Roth)
Collezione Guido De Vidi – foto 18.10.04-diritti sono riservati.

Un risultato particolarmente felice è stato ottenuto con la Ctna Brandi ‘OC’, i cui fiori si vedono nella foto a sinistra.
Questo ibrido infragenerico richiede ambiente caldo, luminoso e ventilato (scegliete la parte più luminosa e calda della serra intermedia) e va coltivato in vaso con composto di bark, oppure su zattera di legno duro e poroso, sistemandolo anche a radice nuda.
Questo ibrido fiorisce in tarda estate, inizio autunno; all’apice di uno stelo rigido e lungo 30 centimetri si forma un delizioso grappolo di 10-12 fiori piccoli e compatti (3-4 centimetri), con petali e sepali color viola intenso e labello più scuro tendente al rosso con striature gialle nella sua gola.
I fiori durano parecchie settimane e non sono dotati di profumazione.

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.