Euchile mariae, un orchidea deliziosa

Ex Encyclia mariae, ora, insieme all’Euchile citrina forma un nuovo genere specifico

Il genere
Euchile (Dressler & G.E. Pollard) Withner 1998
Pubblicato: The Cattleyas and Their Relatives 5: Carl Withner 1998. p. 137.
Basionym: Encyclia sect. Euchile Dressler & G.E. Pollard
Phytologia 21(7): 434. 1971.

Il genere Euchile è composto da due specie: Euchile mariae, Euchile citrina.
Queste due specie, nel tempo sono state sistemate in vari generi dell’alleanza Cattleya, la nuova collocazione è motivata dalla particolare struttura del labello da cui deriva la costruzione del nome generico: prefisso Eu dal greco “ bene – buono” e chilo “labello”.

Collezione Guido De vidi – Tutti i diritti sono riservati
Euchile mariae [Ames] Withner 1998

Basionimo: Epidendrum mariae Ames 1937
Sinonimi: Encyclia mariae [Ames] Hoenhe 1952 – Prosthechea mariae (Ames) W.E.Higgins 1997 publ. 1998

Questa orchidea è stata scoperta nel 1937 da E. Oestlund nel Nuovo Messico vicino ai confini con il Texas, ed in omaggio a sua moglie Mary è chiamata “mariae”.
E’ descritta nello stesso anno, col nome di Epidendrum mariae da Oakes Ames, e trasferita successivamente nel genere Encyclia da F.C. Hoehne (1952).

Euchile mariae, è una pianta epifita a sviluppo simpodiale di medie dimensioni, con pseudobulbi oblunghi, piriformi, di colore grigio-verde, muniti di 2-3 esili foglie apicali.
All’apice degli pseudobulbi si forma uno stelo fiorale pendulo lungo circa 20 cm, portante 2-5 fiori di 5-8 cm di diametro, che si aprono in tarda primavera – inizio estate e sono di lunga durata, sepali e petali sono di color verde freddo, mentre il gran labello con margini ondulati è di colore bianco.

Specie originaria del Nuovo Messico e vive nelle foreste di quercia, ad altitudini di 1000-1200 metri.
Orchidea a foglie semi decidue, durante il riposo di post fioritura e dopo la maturazione delle nuove radici richiede un periodo moderatamente secco.

Coltivazione
Euchile mariae gradisce la parte fresca della serra intermedia, con luce filtrata e può essere coltivata, sia in vaso con substrato di bark, oppure su zattera di sughero o legno duro e ruvido.
Temperatura minima 10 – I5 gradi centigradi, con la pianta in vegetazione bagnare e fertilizzare regolarmente.

7 pensieri su “Euchile mariae, un orchidea deliziosa

  1. Pingback: Orchids.it » » Encyclia mariae (ora Euchile), coltivazione su tronchetto.

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.