Floreal Fest, una bella esperienza.

Parlando con le orchidee

Il caleidoscopio dell’orchidologia Italiana usa pesare le manifestazioni con il metro/ parametro del numero dei venditori (chiamati molto spesso a sproposito, espositori) e come valore aureo, la loro provenienza: cinesi e sud americani valgono il doppio.

Con questi parametri di riferimento, quella di ieri non è stata una grande rappresentazione orchidofila, ma siamo proprio sicuri che il valore e la bellezza delle cose stiano sempre nei numeri e nella chermesse commerciale?

Blc Orange Nugget ‘Kadoaka’ HCC AOS- collezione Guido De Vidi – esposizione Villa Manin – foto 26.03.06 – tutti i diritti sono riservati

Ieri a Villa Manin, Floreal fest in generale e la sua sezione dedicata alle orchidee in particolare, hanno ampiamente dimostrato, che la godibilità degli eventi si sposa molto bene con qualità e non con la loro quantità.
Ieri non c’erano decine di venditori, erano solamente 2, ma chi c’era ha voluto anche preparare il suo piacevole angolo espositivo.

A dar valore all’esposizione orchidofila c’era il locale gruppo dei collezionisti ed Orchids Club Italia, con le orchidee dei loro soci esposte con passione e arte.

Christian Pozzobon sta raccontando il mondo fantastico delle orchidee: esposizione Villa Manin, foto 26.03.06

Oltre alla bellezza degli angoli espositivi, il numeroso pubblico presente è stato intrattenuto dagli attivisti dei due gruppi orchidofili, con dimostrazioni di rinvaso “SOS orchidee” e dalla conferenza pomeridiana tenuta da Christian Pozzobon “Orchids Club Italia”.

Orchids Club Italia si è ritrovato numeroso attorno alle orchidee esposte e, come ormai di consuetudine è cresciuto di numero con altre new entry, alle quali va il benvenuto del gruppo intero.
Il dialogo con il pubblico, accanto alle orchidee esposte, riscontra sempre un grande interesse ed anche ieri abbiamo dovuto riproporre più volte i temi della conferenza in programma.

Un grazie particolare va rivolto alla dott.sa Pavoni (a capo del suo collaudatissimo staff organizzativo), per aver saputo elevare a valore lo spirito di collegialità fra tutti gli standisti presenti: quest’ultima annotazione certifica senza dubbio l’elemento qualificante della piacevole avventura Domenicale in quel di Passariano.

4 pensieri riguardo “Floreal Fest, una bella esperienza.”

  1. Uffa! Troppo lontana! Ma a MPC voglio conoscere e salutare tutti!!!! Nonchè rifarmi gli occhi con le vostre bellissime orchidee!

Ciao! Che ne pensi?