Bc. Pastoral: a volte poco “Innocente”

Bc Pastoral ‘Innocence’ AM/AOS: Collezione rio Parnasso
(C. Mademoiselle Louise Pauwels x Bc. Deese)
Bc. Pastroal ‘Innocence’ 1961 AM/AOS, CCM/AOS-JOS, BM/JOGA, PC/JOS BM/JOGA
Ottimo risultato di un incrocio fra (C. Mademoiselle Louise Pauwels x Bc.Deesse ) ottenuto nel 1961 da Rolf Altenbur di Floralia. La genelogia parte dall’incrocio iniziale C. labiata Alba x C. dowiana.
Questa ibridazione ha prodotto diversi cloni famosi (‘White’ Orb, ‘Monica’, ‘Ave Maria’, ‘Ariel Carnier’, ‘Pink Pearl’), ma forse il più noto è ‘Innocence’, caratterizzato dallo “spot” color magenta sul labello, al quale è stato assegnato un AM/AOS nel 1979.
Famosissimo ibrido degli anni passati, desiderato e coltivato ancor oggi da molti coltivatori di tutte le parti del mondo.
Pianta di grosse dimensioni, che produce grandi fiori bianchi e fragranti, con il labello frangiato e la gola color giallo luminoso. Caratteristica inconfondibile di questo clone è l’impercettibile macchia magenta sul bordo del labello, come una goccia di sangue, da cui il nome clonale “innocenza”. Però i fiori non sempre manifestano la loro innocenza, a volte capita che quella inconfondibile goccia di sangue sul labello non compaia, chissà, forse a causa della verginità perduta?
Ad ogni buon conto la pianta si sviluppa facilmente e fiorisce regolarmente fra Natale e fine anno.
Può essere coltivata con successo anche su grandi zattere di legno duro. In tal modo la pianta riceve più luce e produce fioriture più grandi.

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.