DALLE COLLEZIONI DEGLI AMICI

Le orchidee degli amici e le loro schede descrittive

Dalla collezione di Matteo: Laelia speciosa

Laelia speciosa (Kunth) Schltr. 1914 subgen Laelia sec Laelia Lindley

Questa bella pianta Messicana è stata la prima Laelia ad essere scoperta ed è la specie tipo per il genere.

E’ una pianta molto robusta e adattabile, che necessita però di un rigido periodo di riposo invernale per fiorire bene.
Cresce meglio su zattera ma si può anche coltivare in vaso dove però è bene usare un composto molto grossolano e drenante. La pianta come tutte le Laelia teme i ristagni d’acqua.
In estate va trattata come una normalissima Cattleya, dandogli tanta acqua.
Quando le nuove crescite si sono sviluppate bisogna iniziare a ridurre l’acqua fino a sospenderle verso novembre-dicembre. in primavera la pianta inizia a crescere producendo nuove vegetazioni ma bisogna ancora aspettare a bagnare.
Solo quando il fiore si sarà aperto si potrà iniziare ad innaffiare. Il fiore si sviluppa dal getto in crescita prima che questo sia maturato, in modo molto simile alla Laelia lundii, ed è profumato.
Durante il periodo di riposo invernale spuzzature occasionali non le fanno male, ma se sono troppe possono compromettere la fioritura.
Personalmente la coltivo assieme alle cattleya, con temperature invernali sui 15° ma la specie sopporta bene anche temperature di 5° e leggere gelate.
Sinonimi sono Laelia grandiflora in riferimento alle dimensioni dei fiori (13-14cm) e Laelia majalis riferito al periodo di fioritura (maggio).

Chi desidera presentare e descrivere orchidee della sua collezione, invii testi e foto a: orchids.it saranno pubblicate nei post del blog

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.