Riporti flash

Notylia replicans – Collezione Guido De Vidi

Ho fatto un giro nei post dei giorni e dei mesi scorsi ed ho trovato nuovi commenti sui vecchi post.
Purtroppo questo diario corre… avolte anche troppo e non sempre i commenti inseriti a posteriori sui post in archivio vengono letti.
Mi scuso quindi con tutti voi se non rispondo con prontezza e vi riformulo l’invito, di riportare il vostro commento o richiesta di approfondimento su argomenti trattati nei post archiviati, in testa al blog, nella finestra dell’ultimo post

Un bacio ed un ringraziamento a tutte le amiche ed amici che hanno inviato gli auguri per il compleanno di www.orchids.it…. anche a Scatolina che è arrivata buona ultima… dulcis in fundo!!!!

Ho visto che c’è molto interesse a riprendere il discorso sulla coltivazione della vaniglia, Dani e Rosanna, promesso un post di approfondimento.

Ho anche in sospeso la seconda parte della coltivazione delle Cattleya… e poi ancora tante altre cose da fare, portate pazienza.

Grazie all’amica Ana Giorno, di Buenos Aires per la segnalazione di questo stupendo sito Brasiliano ….. fra le cose interessanti, potete trovare una documentatissima recensione fotografica e di news sul WOC di Digione Francia

Stiamo valutando l’opportunità di affiancare al blog, anche un forum monotematico sulle orchidee con categorie di discussione, colgo l’occasione di questi richiami flash per raccogliere anche la vostra opinione.

15 pensieri su “Riporti flash

  1. Per tutti gli amici del sito. Mi sono accorta che posso aggiungere qualche altra indicazione sulla caraffa Brita. Abito a Roma, la cui acqua calcarea è apprezzata sopratutto dai pediatri e dagli anziani con problemi ossei. Per me è, invece, un disastro! Ho cominciato a usare l\’acqua filtrata per agevolare la mia digestione; ne hanno trovato vantaggio le mie piante, dalle orchidee ai pothos, alle euforbie… e i miei elettrodomestici. Qui a Roma l\’acqua filtrata è servita anche in qualche ristorante in insostituzione delle solite minerali.
    Le caraffe Brita, di uso domestico, filtrano l\’acqua fredda del rubinetto privandola del cloro, del calcio, anche se parzialmente, dell\’alluminio, di alcuni metalli pesanti, rame e piombo, di alcuni pesticidi, tipo Diuron, delle impurità organiche… Esistono, sempre Brita, sistemi di filtraggio da collocare direttamente sulle tubature idriche di ingresso; per questo basta consultare il sito: http://www.brita.net; mentre al numero verde 800/532260, assistenza ai consumatori, è possibile chiedere il recapito del negozio più vicino alla propria abitazione. Sicuramente è un po\’ costosa(cambio periodico dei filtri, che però possono essere riciclati…) però ne vale la pena.

  2. grazie Guido per avermi rassicurata sul futuro delle mie amate \”bambine\”. Ho ancora qualcosa da chiedere. Dopo una bellissima fioritura, i miei due oncidium (foglie coriacee, fiori gialli maculati,labello giallo), hanno prodotto due keiki. Vorrei lasciarli lì perche ho intenzione, al prossimo travaso, di unire le due piante. Cosa ne pensi? inoltre mi è stato detto di non tagliare lo stelo floreale ormai secco? Perché? E\’ corretta tale informazione\’. grazie e buona pasqua a tutti.

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.