Christensonia vietnamica ‘Konstantina’

Una specie deliziosa rimasta nascosta fino ai giorni nostri
Questo cultivar dai fiori color verde lo dedico alla mia futura nuora Konstantina che ama il colore verde pastello.

La storia
Una volta scoperte, alcune orchidee rimangono per diverso tempo nel limbo in attesa della loro identità e questo stato di “oblio tassonomico” si verifica anche ai nostri giorni. Christensonia vietnamica è per certi aspetti l’emblema di quanto scritto poc’anzi. Probabilmente questa orchidea è stata vista anche nel passato, ma le vicende storiche e politiche del Paese dove vive (Vietnam), forse hanno contribuito a tenerla nascosta fino a pochi anni fa.
Christensonia vietnamica Haager 1993
Sottofamiglia: Epidendroideae.
Tribù’: Vandeae.
Sottotribù: Aeridinae.
Le prime piante di questa orchidea sono state scoperte dal botanico Ceco Jiri Haager durante una spedizione geologica nel Vietnam del sud.
La specificità della nuova orchidea ha suggerito alla comunità scientifica internazionale di collocarla in un genere assestante (1993).
Al nuovo genere è stato assegnato il nome di “Christensonia” in onore al grande impegno profuso dal tassonomista Eric Christenson nel settore delle Vandacee.
Il genere Christensonia è costituito da un’unica specie (Christensonia vietnamica), ed è quindi monotipo: il nome specifico (vietnamica), fa riferimento al suo paese di origine.

Descrizione
Christensonia vietnamica è un’orchidea epifita di piccole dimensioni a sviluppo monopodiale con foglie laterali bilobate e vive in zone pianeggianti ad altitudini non superiori ai 100 metri.
I fiori sono relativamente grandi rispetto alle dimensioni della pianta, si formano su corte infiorescenze semi erette a gruppi di 4 a volte anche 7, sono di colore verde chiaro con un pronunciato dente cilindrico ed il labello bianco.
In coltivazione, Christensonia vietnamica fiorisce in tarda estate.
Morfologicamente è molto vicina alle Aerides, Rhynchostylis, Renanthera, probabilmente assomiglia di più alla V. flabellata comunemente conosciuta come Aerides flabellata.

Coltivazione
Christensonia vietnamica richiede ambienti luminosi, ma leggermente più ombreggiati delle cugine Vanda.
Il substrato di coltivazione in cestino può essere costituito da bark molto grosso per consentire alle radici consistenti e carnose di insinuarsi con facilità e va tenuto sempre umido.
Può essere coltivata anche su zattera (soluzione che io preferisco) ed in questo caso, soprattutto in coltivazione fuori serra, va nebulizzata più volte il giorno. Durante la stagione dello sviluppo e della fioritura le fertilizzazioni possono essere somministrate anche settimanalmente. La frequenza va ridotta a metà durante la stagione fredda: concime 20.20.20 diluizione mezzo grammo per litro d’acqua.
Questa specie non presenta particolari problemi ed è assai resistente agli attacchi patogeni: possiamo tranquillamente considerarla di facile coltivazione.

7 pensieri su “Christensonia vietnamica ‘Konstantina’

  1. Secondo me andrebbe bene una Pescatorea dayana, è priva di pseudobulbi e praticamente dopo ogni crescita fiorisce con fiori grandi e duraturi basali che spesso profumano(il fiore è bianco con le estremita rosso vino).Franco bianco la vende a 20 euro.Il fogliame è verde e sembra quello delle lycaste o degli zygopetalum(quindi bello…almeno per me).
    Oppure mira allo Psycopsis mariposa:ogni stelo non deve essere mai tagliato a parte che non si secchi e possiede foglie simili alle phalaenopsis verde scuro con chiazze chiare.Lo stelo diviene alto un metro quindi sarà spettacolare.
    Scegli qualcosa che non possiede pseudobulbi visto che fioriscono subito dopo lo sviluppo(almeno così è nella maggiore dei casi).
    Oppure un kingidium decumbens che lo vende adulto e fiorisce quando gli pare a lei.

    PS:Beata te che abiti vicino al Bianco!!!Spesso per ordinare spendo una fortuna…l’ultima volta 100 euro per le due coelogyne,la stanhopea e la famosa orchidea del samurai.

  2. Agli ordini herr commandant !!
    Io direi di provare con una pianta di Zygopetalum, non necessariamente specie….ad esempio Z. Makai oppure Z. Arthur elle. Vai dal buon Franco e casomai non lo trovassi potresti chiedere un Cymbidium cinese…bellissimi e profumati.
    Ciao
    Guido

  3. Guido, avrei bisogno di un consiglio..
    vorrei regalare un’orchidea a mia madre per il suo compleanno e siccome vorrei rispondesse a determinati requisiti, (pensando sia a mia madre, sia alla salute della pianta stessa) Se dovessi cercarla da sola nelle varie schede probabilmente la troverei quando avro’ tutti i capelli bianchi. Quindi mi chiedevo, facendoti un elenco di paramentri, se mi potessi consigliare tu qualcosa.
    I requisiti dovrebbero essere questi:
    – adatta ad un balcone verandato luminoso e decisamente umido in inverno
    – fiori profumati e colorati (le pareti sono bianche), portamento eretto (non a cascata)
    – con piu’ fioriture possibili e durature
    – qualcosa che non abbia bisogno di particolari sostegni o tutori (alcune Vanda ho visto che dopo un po’ hanno bisogno di sostegni per non cascare)
    – dimensioni pianta: piccola o media
    – resistente a neofita
    – che sia possibile reperire (dalle mie parti come saprai c’e’ Franco Bianco)
    – che non costi eccessivamente (non e’ necessaria una rarita’), anzi, visto che sarebbe quasi un “esperimento” andrei sull’economico.
    – eventualmente che sia un bel vedere anche quando e’ in periodo di riposo
    – si vaso trasparente, no zattera, no cestello
    – che non richieda particolari cure o particolari “stili di annaffiature” se non quelle classiche che puo’ conoscere qualsiasi massaia

    mi piacerebbe avvicinare mia madre a queste piante ma non voglio neanche spaventarla essendo lei molto spartana ma amante delle piante.
    Avevo pensato ad un Oncidium ma non so quale tra i tanti sia anche profumato e abbia almeno alcuni dei requisiti.
    Mahh, sono in alto mare!
    Che dici, mi puoi aiutare?
    Ti do una rogna?
    Un abbraccio
    Roberta L.

  4. Ciao carissimo futuro suocero!!!
    Grazie per la dedica!!!Sai essere davvero dolce…quando vuoi…! Dai…scherzo!!! Sei sempre una persona dolcissima:)
    Tanti baci e abbracci
    Konstantina

  5. E’ di un colore incredibile questa orchidea! Molto ma molto bella
    Annuncio:
    Cerco carino amante orchidee che ami un po’ anche me e col quale aprire una serra qui in valle “Le paradis des Orchidées ” che oltre ai fiori fornisca tutto il materiale necessario all’orchicoltura (qui non si trova un piffero!)

    Ovvio che scherzo… pero’ mi piacerebbe. Tra l’altro dopo anni di passioni diventate cadaveri… le mie piccole piantine mi stanno facendo riprovare gioia. Potrebbe essere un sistema per uscire dalla depressione….
    Buona giornata a tutti!
    dilia

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.