Broughtonia, un genere da scoprire.

Chissà quante volte avrete acquistato un’orchidea con questo genitore nel suo albo genealogico, forse qualche buon collezionista annovera alcune specie di questo genere nella sua collezione, certo è che non si sono spese molte parole per far conoscere la delicatezza dei piccoli fiori di Broughtonia
broughtonia_-sanguinea_albabroughtonia_-sanguinea_rose I fiori che vedete nelle foto, appesi delicatamente su sili steli, ogni estate dipingono con tratti leggiadri la parte alta della mia serra. Foto a sinistra: Broughtonia sanguinea var. alba – foto a destra: Broughtonia sanguinea var. rosea.
Broughtonia
Sottofamiglia: Epidendroideae
Tribù: Epidendreae
Sottotribù: Laeliinae
Alleanza: Cattleya
Genere: Broughtonia
Il genere Broughtonia raggruppa 2 ex generi (Cattleyopsis Lem. Lem. 1854[1] e Laeliopsis Lindl. & Paxton 1853) ed è composto da 6 specie di orchidee epifite ampiamente distribuite a Cuba, Jamaica, Haiti, Santo Domingo e Puerto Rico. Il nome del genere è stato dato in onore di Arthur Broughton, botanico inglese che raccolse nuove specie botaniche in Jamaica all’inizio del s. XIX.: Nir, M. Orchidaceae Antillanae, 49-52, 2000.
Broughtonia cubensis (Lindl.) Cogn. 1910
Broughtonia domingensis (Lindl.) Rolfe 1889
Broughtonia lindenii (Lindl.) Dressler 1966
Broughtonia negrilensis Fowlie 1961
Broughtonia ortgiesiana (Rchb.f.) Dressler 1966
Broughtonia sanguinea (Sw.) R.Br. 1813, o Broughtonia sanguinea var. alba, o Broughtonia sanguinea var. aurea
Le specie di questo genere sono epifite e vivono nelle zone a clima temperato o subtropicale di Cuba, Giamaica e delle isole dei Caraibi. Si sviluppano in ambiente umido e caldo in estate, fresco e secco in inverno. Queste specie producono deliziosi grappoli di fiori su brevi steli penduli o eretti. I fiori di Broughtonia assomigliano molto a quelli del genere Cattleya: si differenziano per il diverso numero di masse polliniche.
Gli pseudobulbi misurano (circa 6 – 30 cm) di lunghezza, sono appiattiti e raggruppati. Ogni pseudobulbo sviluppa una o due foglie cerose, lunghe circa 20 cm. L’infiorescenza è a grappolo (circa 8 fiori di vari colori) e può raggiungere la lunghezza di 30 cm.
I membri di questo genere vengono coltivati facilmente nelle collezioni e sono resistenti alla siccità. La coltivazione di ogni specie richiede condizioni specifiche che corrispondono al loro habitat naturale. Per poter organizzare con facilità i cicli umidi e secchi, conviene coltivare le specie su zattere di sughero.
Le varie specie di Broughtonia si possono facilmente ibridare con specie all’interno del genere e di altri generi prossimi: CattleyaLaeliocattleya, oltre 2.000 specie), Brassavola, Laelia, Rhyncholaelia e Sophronitis.
Ctna.-Brandi-'OC' Ctna. Brandi ‘OC’
(Ctna Rosy Jewel ‘Ahai Manii’ AM/AOS x Ctna Keith Roth)
Fra le tante ibridazioni che derivano dal genere Broughtonia, un risultato particolarmente felice è stato ottenuto con Ctna Brandi ‘OC’ AM/AOS, ibrido registrato da Richella nel 1982.
Questo ibrido infragenerico richiede ambiente caldo, luminoso e ventilato (scegliete la parte più luminosa e calda della serra) e va coltivato in vaso con composto di bark, oppure su zattera di legno duro e poroso, sistemandolo anche a radice nuda.
Questa deliziosa orchidea fiorisce in tarda estate inizio autunno. All’apice di uno stelo rigido e lungo circa 30 centimetri si forma un grappolo di 10-12 fiori piccoli e compatti, con petali e sepali color viola intenso e labello più scuro tendente al rosso con striature gialle nella sua gola. I fiori durano parecchie settimane e non sono profumati.

1 pensiero su “Broughtonia, un genere da scoprire.

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.