Cattleya maxima… quei pochi pseudobulbi dimenticati sui bancali della serra

051Eccoli, chi direbbe mai, eppure quello che vedete in foto ha trascorso tutta l’invernata abbandonato in un angolo fra i bancali della serra: trattasi di alcuni rtetrobulbi di Cattleya maximaa radice nuda “eufemismo”, magicamente fioriti.

Eravamo in autunno quando decisi di “risistemare” l’esemplare di Cattleya maxima,abbarbicato ai montanti della serra, in evidente sofferenza a causa delle continue aggressioni delle lumache.
Le operazioni di rinvaso consentirono di rigenerare due piante in vaso. Come sempre accade quando si rinvasano orchidee, alla fine rimane sempre qualche porzione e/o qualche retrobulbo.

Come capita nelle cucine dei migliori cuochi, anche con le orchidee è buona abitudine non buttare mai via nulla. Arriva sempre qualche amico a cui regalare qualche divisione, ma questa volta gli pseudobulbi avanzati sono rimasti nascosti per qualche mese, e finalmente, questa mattina la scoperta!

La foto degli pseudobulbi: The lost orchid.
041040Quasi a volermi scusare con questa famosa specie, ho voluto condividere qualche foto con voi che mi leggete.
Nel fotografare i retrobulbi fioriti e già gravidi di nuove vegetazioni, la mia mente non poteva non andare alla storia di William Cattley,per certi aspetti tanto simile a questa mia piacevole scoperta matutina.

I fiori non sono ancora del tutto aperti, forse nemmeno riusciranno ad aprirsi; è troppo debole la pianta, ma faranno sicuramente in tempo a mandare qualche messaggio agli appassionati orchidofili.
Il più importante sarà questo: trattami con umiltà, non importa se sono la parte più vecchia della pianta, non importa se non valgo tanto quanto qualche nuova orchidea, rispettami come fossi appena giunta nella tua serra, se ti sono di troppo donami a qualche tuo amico, mi farai vivere per sempre.
Hai ragione, cara amica mia. Qualche amico che ti accoglierà lo troveremo sicuramente, anzi, ora che sei popolare potrai anche scegliere!

4 pensieri su “Cattleya maxima… quei pochi pseudobulbi dimenticati sui bancali della serra

  1. La Cattleya maxima è una di quelle che a me dà maggiori soddisfazioni ed oltre ad essere una delle mie preferite è rigogliosa e facile.La consiglio a tutti, anche ai neofiti.

  2. io le prendo…adoro le orfanelle!!!ora che ho sistemato bene la serra ho spazio ed ambiente adatto…ciò che ti è di troppo mandalo a me…te ne sarò eternamente grata
    ciao
    su

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.