Masdevallia rigens

010 Masdevallia rigens Luer (1979).
Sinonimi Byrsella rigens (Luer) Luer 2006; Masdevallia stercorea Königer 1980.
Specie epifita di piccole dimensioni originaria del Perù, trovata solo nella valle di Cajamarca, in foreste montane umide ad altitudini di 300 – 600 metri.

Genere dedicato al botanico spagnolo Jose Masdevall (†1801); il nome di specie deriva dal termine latino “rigens” = rigido, con riferimento alla struttura morfologica delle foglie e dei fiori.
Orchidea a portamento cespitoso con rizoma strisciante e fusti eretti, lunghi 5-6 cm, ricoperti da guaine tubolari, dotati di foglie coriacee, rigide, arcuate, strettamente ellittico-lineari, di colore verde opaco, lunghe 15-20 cm e larghe circa 1,5 cm.

Le infiorescenze erette escono dai nodi inferiori dei fusti, e si formano su corti peduncoli, portanti un singolo fiore con sepali rigidi, oblunghi, di colore giallo ocra con leggere striature color marrone, uniti alla base a forma di tubo, e molto sottili e ricurvi agli gli apici; i petali sono oblunghi di colore verde pallido con una striatura centrale scura, il labello è obovato, bianco crema macchiato di rosso, con qualche verruca all’apice.
Fiorisce in tarda estate inizio autunno.

In coltivazione, Masdevallia rigens sopporta abbastanza bene lievi eccessi di temperatura estiva, ad ogni buon conto va sistemata nella parte fresca della serra in posizione leggermente ombreggiata, temperature medie con minime notturne invernali intorno a 10-12 °C ed elevata umidità atmosferica, 70-80%, purché accompagnata da una buona ventilazione essendo soggetta a marciume in presenza di umidità stagnante.
Tenere il substrato drenante e sempre umido, copiose bagnature e fertilizzazioni bilanciate durante il periodo vegetativo, che saranno diradate nella stagione fredda.

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.