Vanda, alla ricerca del nome

Orchidee, il bello della collezione.
093Una bella serra professionale con migliaia di Vanda fiorite, fa un certo effetto, ma la tua collezione, fatta di tante specie ed anche di ibridi vari, riserva sempre il suo fascino “discreto”.
A volte entri in serra e ti capita di ammirare la splendida fioritura di una Vanda, magari a ottobre inoltrato, e per poterti complimentare con lei, vai subito a leggere il suo nome.
Sono rimasto un po’ smarrito quando ho iniziato a leggere i dati anagrafici sul cartellino! Ovviamente si tratta di un ibrido, ma i miei ricordi su questa pianta si perdono nel tempo e l’interpretazione di quanto scritto non mi consente di capire un gran che! Eccoli:
Vanda Robert’s Delight (Vanda Kasem’s Delight x Vanda Madame Rattana) x (Vanda Bangyikhun Red x Ascda Korbfah).
Non ho trovato il suo nome di registrazione, chissà se sarà mai stata registrata, ma mi sono complimentato ugualmente con i suoi genitori, zii e nonni! Fiori stupendi!

7 pensieri su “Vanda, alla ricerca del nome

  1. Bene Guido! Sono contenta! La solita fortuna della principiante…
    Allora merita proprio un bel post tutto dedicato a lei, con tutti gli onori che si merita. Che ne dici?

  2. Ciao Guido, mi permetto di scriverti riguardo questo ibrido. Gli ibridi mi mandano parecchio in confusione, quindi perdona l’intervento e se leggi castronerie varie. E ‘solo per il gusto della ricerca e della scoperta.
    A me sembra che sia una Vanda Sansai Blue ‘Acker’s Pride’ FCC/AOS (Crimson Glory x coerulea)
    Qui di seguito un link
    https://files.nyu.edu/jlc314/public/V. Sansai Blue ‘Acker’s Pride’.html
    Naturalmente mi baso solo su quello che trovo sul web e, come sai, se sul web è identificata in modo sbagliato è facile cadere nell’errore.
    Però ho cercato con “gugl” per immagini e sembra essere proprio lei. Se copi e incolli il nome completo nel campo di ricerca , puoi vederne una carellata significativa.
    Se cerco il nome che hai scritto tu invece (Vanda Robert’s Delight) mi esce tutt’altro.
    Non so se ho risposto ai tuoi dubbi o meno perché come ho scritto gli ibridi mi mandano in confusione, quindi sto rischiando di scrivere castronerie consapevolmente.

    Spero di non aver gettato ancora più confusione. Al limite ignora il commento.
    Un abbraccio!

    • Aggiungo: il fatto che alla fine del nome ci sia FCC/AOS mi da’ l’idea che sia quello il nome con cui sia stata registrata. E’ giusto? O sbaglio?

      • Ciao Roberta L…. mi mancava la tua consulenza, era un po’ che non ti facevi viva!! Grazie, ancora una volta hai risolto il problema. Concordo con le tue ricerche e sono anche contento: la pianta è un campione! La sigla “FCC/AOS” che segue il nome di registrazione “Vanda Sansai Blue”, ibrido registrato nel 1985 da Keeree (V. Crimson Glory X V. coerulea) – è il massimo premio che l’American Orchid Society ha assegnato in una esposizione. Mentre ‘Acker’s Pride’ è il nome di cultivar assegnato in quell’occasione.

        Grazie ancora… sei insostituibile! grazie anche ad Ezio per la sua ulteriore collaborazione.

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.