Pomatocalpa Breda

Jacob Gijsbertus Samuël van Breda (Delft, il 24 ottobre 1788 – Haarlem, 2 settembre 1867) era un olandese botanico, paleontologo e zoologo.

Studiando la tassonomia incroci storie e aneddoti curiosi ed è così che un importatnte biologo e botanico Olandese, di nome Van Breda, vissuto nel 19esimo secolo, porta lo stesso nome del mio piccolo Comune. E poi, approfondendo la ricerca scopri che fra le tue orchidee c’ è anche una delle specie descritte daVan Breda: Pomatocalpa spicatum. Van Breda istituì questo genere di orchidee monopodiali nel 1827. L’epiteto generico deriva dal greco poma = bicchiere e kalpe = brocca e si riferisce alla forma a coppa del labello. La specie tipo per questo genere è Pomatocalpa spicatum. Il WCSP ad oggi riconosce 23 specie e 4 sottospecie. distribuite in tutta l’Asia, la Nuova Guinea, l’Australia settentrionale e le isole dell’Oceano Pacifico.

Van Breda era il figlio del medico, meteorologo e politico Jacob Van Breda. Van Breda divenne Professore in botanica, zoologia e anatomia comparata al università di Gand nel 1822. È stato anche direttore del giardino botanico. Nel 1824 ha iniziato il suo lavoro in quindici parti nel 1825 –Genera et Species Orchidearum et Asclepiadearum, in cui sono descritte 38 specie di piante provenienti dalle Indie orientali olandesi, tra le quali anche Pomatocalpa spicatum Breda, Gen. Sp. Orchid. Asclep. t. [15] (1827). Le piante in questione gli furono inviate da Giacarta (antica Batavia).

Pomatocalpa spicatum
Jacob Gijsbertus Samuël van Breda

https://it.frwiki.wiki/wiki/Jacob_Gijsbertus_Samu%C3%ABl_van_Breda

https://www.ipni.org/p/7473-2

Nota a latere. Il genere di orchidee Pomatocalpa Breda appartiene alla sottotribù Aeridinae (subfam. Epidendroideae, tribù Vandeae). ad oggi ci sono otre 20 specie distribuite dallo Sri Lanka alle Fiji, dal sud all’Australia settentrionale e dal nord alla Cina meridionale (Hainan) e Taiwan (Watthana, inprep. a, b). Il Lavoro di Breda era stato disatteso per molti anni, fino a quando Smith (1912) non ha ristabilito il genere e ha fornito una diagnosi generica completa, scoprendo che molte entità erano state erroneamente collocato altrove, principalmente a Cleisostoma e Saccolabium. Garay (1972) ha fornito una breve descrizione del genere “Caratterizzato da una corta colonna senza piede a cui il labello carnoso è fisso. Rostello bifido, a forma di martello. Pollinia 2, ciascuna divisa in metà disuguali su un gambo sottile. Labello più o meno a forma di secchio con una lingua distinta o callo valvolare, spesso biforcuto all’estremità sporgendo dalla parete di fondo in diagonale verso l’apice.”

Questa voce è stata pubblicata in Orchids. Contrassegna il permalink.

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.