Oggi, nella mia serra.

by: GuidoOrchids Aggiungi un commento

Dal safari fotografico odierno: fiori piccolissimi, un gioiello miniatura e l’orchidea ragno.

Collezione Guido De Vidi -Diritti riservati
Smitinandia micrantha (Lindl.) Holttum 1969.

Sinonimi: Ascocentrum micranthum (Lindl.) Holttum 1947 – Cleisostoma micranthum (Lindl.) King & Prantl 1898 – Cleisostoma poilanei Gagnep. 1932 – Cleisostoma tixieri Guillaumin 1960 – Gastrochilus parviflorus (Lindl.) Kuntze 1891 – Pomatocalpa poilanei (Gagnep.) T. Tang & F.T. Wang 1951 – Saccolabium fissum Ridl. 1896 – Saccolabium micranthum Lindl. 1828 – Uncifera albiflora Guillaumin 1930
Pianta epifita originaria dell’Himalaia e del Borneo.
Questa orchidea a sviluppo monopodiale produce uno stelo pendulo sul quale si aprono progressivamente molti fiori di piccolissima dimensione ( meno di un centimetro) di colore porpora pallido.
La Smitinandia micrantha fiorisce in primavera e rimane fiorita per tutta la stagione estiva, può essere coltivata sia in vaso con substrato di bark che su zattera e per vivere bene richiede clima da serra intermedia, buona umidità, luce filtrata e fertilizzazioni costanti durante tutto l’arco dell’anno.

Collezione Guido De Vidi – Diritti riservati
Masdevallia schlimii Linden ex Lindl. 1846.
Il nome di questa specie è stato dato in onore del raccoglitore Belga Schlim (1800).
Sinonimi: Masdevallia polyantha Lindley 1846- Masdevallia schlimii var. polyantha (Lindl.) Woolw. 1896
Questa orchidea è una bellissima miniatura epifita/litofita Colombiana e Venezuelana.
Come la gran parte delle masdevallia, questa specie richiede clima fresco (in natura vive oltre i 2000 metri d’altitudine) ventilato e tanta luce.
Va coltivata in piccoli vasi con bark miscelato a sfagno e agriperlite. Il composto va tenuto sempre umido e fertilizzato moderatamente.

Collezione Guido De Vidi – Diritti riservati
Arachnis flos-aeris (L.) Rchb. f. 1886
Il nome di questa specie significa fiori dell’aria proprio per la loro spaziatura lungo lo stelo fiorale.
E’ un’orchidea epifita a sviluppo monopodiale, rampicante e di grandi dimensioni (può raggiungere 2–3 metri di lunghezza prima di fiorire), richiede tantissima luce e temperature da serra intermedia.

Arachnis flos-aerisè la specie tipo delle 20 di cui è composto il genereArachnis Blume 1825
Origine del nome: aracne (dal greco “ragno”) descrive perfettamente lo stile dei fiori di questo genere originario della
Birmania, Tailandia, Malesia, l’Indonesia e Nuova Guinea.

10 Responses to “Oggi, nella mia serra.”

  1. […] Questa tribù racchiude, fra le altre, anche la sottotribù delle Sarcanthinae che raggruppa più di 20 generi: Abdominea, Acampe, Adenonchos, Aerides, Amesiella, Arachnis, Ascocentrum, Ascoglossum, Chiloschista, Cleisostoma , Doritis, Euanthe, Gastrochilus, Luisia, Neofinetia , Paraphalaenopsis, Phalaenopsis, Renanthera, Rhynchostylis , Robiquetia, Sarcochilus, Trichoglottis, Vanda, Vandopsis. Come si può notare, dal nutrito numero di generi di cui è composta la sottotribù Sarcanthinae e dal gran numero di specie comprese in ogni genere, gli ibridatori hanno avuto ed hanno buon gioco per sperimentare incroci, intergenerici (fra specie diverse dello stesso genere) e infragenererici (fra specie di generi diversi). Uno studio interessante sulle risultanze delle meiosi (processo caratteristico delle cellule eucarioti, durante il quale da una cellula si formano quattro cellule figlie, aventi la metà del patrimonio genetico di quella originaria, ovvero, la meiosi determina la ripartizione di ciascuna coppia di cromosomi omologhi – cromosomi su cui si trovano geni corrispondenti – presenti nelle cellule diploidi), rilevate su incroci intergenerici fra specie appartenenti all’alleanza delle Vanda, dal titolo “Meiotic Chromosome Behavior in Some Intergenderic Hybrids of the Vanda Alliance” di R. Tanaka, H. Kamemoto, è apparso su “American Journal of Botany, Vol. 48, No. 7 (Agosto 1961), pp. 573-582 doi:10.2307/2439369″. Gli obiettivi degli ibridatori sono quelli di migliorare la dimensione, la forma ed il colore dei discendenti, ma nello stesso tempo anche di ridurre le dimensioni delle piante, spesso molto grandi. Le regole tassonomiche sono rigide e consolidate, ad esempio un incrocio fra due specie dello stesso genere continuerà a portare lo stesso nome, mentre il figlio di due generi diversi (Ascocentrum x Vanda) assumerà il nome di Ascocenda, semplificato suonerà così: Ascenda. […]

  2. Guido ha detto:

    Ciao Luciano, dammi qualche dritta sui tuoi spazi: dimensione e tipologia,Guido.

  3. luciano ha detto:

    Ciao Guido, bellissime, bellissima la Masdevalia, ma ….. sigh sigh non fa per me ,
    le temperature che ho sono da serra stracalda !!!!!
    Ma tu che miniature che mi potrebbero interessare hai ??????

  4. alberto ha detto:

    Ho scordato di dire che le tre specie che hai presentato sono bellissime a me piace di più la masdevallia per il suo colore intenso.
    riciao

Leave a Reply

WP Theme & Icons by N.Design Studio
Entries RSS Comments RSS Accedi