Orchidee in mostra… virtuale

Tanti visitatori all’esposizione virtuale: superate le 400 visite giornaliere al blog
Internet-expò può essere visitata anche sul sito di Alberto

Ancora una rossa veramente maestosa.

Lc Fire Dance ‘Patricia’ (=C. aurantiaca x Fire Island)
Per poter ammirare la pianta nella sua completezza vi rimando ad una foto dell’ anno scorso…da solo non riesco a togliere la pianta dalla sua postazione in serra.

Abbandoniamo le rosse…per il momento e concediamoci una vera chicca:

Laelia sincorana Schlechter 1917
Sottogenere: Crispae
Sezione: Sincoranae Withner 1990
Sinonimi: Cattleya grosvenori Ruschi 1969; Hadrolaelia sincorana ( Schltr. ) Chiron & VPCastro 2002; Sophronitis sincorana (Schltr.) C. Berg & MW Chase 2000

Mniatura brasiliana epifita e/o litofita da clima secco. E’ endemica ad altitudini di circa 1100 1500 metri dove cresce sugli anfratti delle lastre rocciose di arenaria sterile e sui tronchi dei cespugli di Velloizia.
Orchidea a sviluppo simpodiale con pseudobulbi sub-globosi, leggermente compressi lateralmente e dotati di un’unica foglia apicale (7-10 cm), di forma ovale o ellittica, rigida, carnosa de un po arrotondata.
Laelia sincorana fiorisce in inverno e primavera. All’apice dei nuovi pseudobulbi si formano delle corte infiorescenze che portano da 1 a 4 fiori di grande dimensione (7-10 cm) rispetto alla pianta. In coltivazione questa specie ha bisogno di un riposo molto secco in inverno e può essere coltivata sia su zattera che su vaso con substrato sterile (miscela di materiale roccioso) oppure anche in bark.
Per ottenere buone fioriture è indispensabile coltivare questa specie in un luogo luminoso ventilato con temperature intermedie.
La foto vi mostra la pianta coltivata in vaso con substrato di “bark” corteccia d’abete di media pezzatura.
Come si può notare anche le specie di Laelia più “ostiche” possono essere facilmente coltivate senza l’ausilio di substrati misteriosi.
Altre notizie sulla Laelia sincorana le potete trovare su questo post
Nota: la stessa pianta, quest’anno è fiorita con un mese d’anticipo rispetto all’anno scorso.

5 pensieri riguardo “Orchidee in mostra… virtuale

  1. Pingback: xanthina
  2. Io ho sentito che lenta crescere rispetto a daltre orchidee…qual’è la tua opinione a riguardo?
    Sono tentato a prenderla insieme alla cattleya forbesii…che ne dici per una serra temperato calda?
    La lycaste lasioglossa che ho comprato a pordenone sta facendo una specie di germoglio dalla base dello pseudobulbo, e spero che sia un fiore, così posso mettere sul “CV” delle orchidee fiorite anche lei!
    La promenea xanthina sta ridiorendo…la adoro!!!

    1. Ciao Francesco, la Laelia sincorana non è fra le più lente e difficili. Certo, conviene acquistarla già cresciuta e possibilmente da divisione.
      La C. forbesii è molto graziosa, a volte fa i dispetti, ma se trovi il posto giusto cresce bene.
      A presto
      guido

  3. Guido
    se continui così devo riempire lo zaino, prendere la canadese e trasferirmi nella tua serra!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! ;-o

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.