Il pollice di Emanuela

Dialogando con voi

Foto di Alberto Ghedin: dialogo fra falene

Emanuela ci scrive:
…”Buona domenica… Sono Emanuela, ringrazio chi dedicherà il suo tempo nel rispondermi e mi scuso per la probabile banalità delle mie domande.
Il 26 Marzo ho acquistato un Paphiopedilum, cercando informazioni mi sono imbattuta in questo sito che mi ha letteralmente entusiasmata… COMPLIMENTI!!! Volendo cimentarmi in questa esperienza, ho scelto come compagne della mia meravigliosa “scarpetta” un Odontoglossum e una Phalaenopsis. Spiego il mio problema, premettendo che purtroppo la natura mi ha dotata di un pollice totalmente giallo, durante il trasporto due radici che non erano nel terriccio ma aeree partendo dal fusto (sono normali? E’ così che devono stare?) si sono rotte in più punti, non staccandosi completamente, cosa devo fare? Ancora, sia nel Paphiopedilum che nel Phalaenopsis le radici fuoriescono dai buchi di scolo del vaso, devo rinvasare? AIUTO!!!”…

———————————————————————
Buona Domenica anche a te Emanela e benvenuta fra le orchidee.

Non mi pare tanto giallo il tuo pollice, noto che che usi in modo corretto i nomi dei generi delle tue orchidee, dimostrando quindi competenza e passione.
Grazie per i tuoi complimenti al sito, speriamo che ti diventi amico e compagno di coltivazione.
Venendo al tuo “problema”, partiamo dalle Phalaenopsis: il genere conosciuto con il nome Phalaenopsis , raggruppa varie specie di orchidee cosidette “epìfite”cioè che vivono sugli alberi e quindi è normale che le radici tendano a fuoriuscire dal vaso.
Nelle coltivazioni industriali le Phalaenopsis sono coltivate in vasi trasparenti proprio per contenere questo fenomeno, ma non sempre con risultati soddisfacenti. Ad ogni modo, quelle lesionate e rotte puoi toglierle senza problemi (importante che le rimanenti dentro il vaso siano sane).
Per le fuoriuscite dai fori di scolo, sempre se non sono rotte possono rimanere al loro posto, ovviamente non lasciare acqua stagnante sotto i vasi (è sufficente un pò d’acqua in una vaschetta con argilla espansa o materiali similari, oppure delle grigliette che facciano da separatore).
Rinvaso? Non penso che sia il caso di rinvasare, per verifiche più specifiche manda una foto a info@orchids.it.

Ciao in bocca al lupo.
Guido

Nota: altri consigli sono graditissimi.

1 pensiero su “Il pollice di Emanuela

  1. Ciao Emanuela,
    vedrai che il pollice giallo si trasformera`prima o poi in verde, senno`passo io con bobby il mio cane, basta battere le mani e voila`un bel morso sui pollici e diventano belli verdi-blu`per un paio di settimane.
    Storia vera e`successo a me`due mesi fa`, anche se tutti dicono che ho tutti e due i pollici verde scuro, cosi`erano ben visibili.
    parola d’ onore.
    baci
    Gianni

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.