Il genere Dimerandra

Prendendo spunto da un articolo pubblicato alcune settimane orsono, facciamo un passo indietro e, sperando di non tediare nessuno, introduciamo il genere Dimerandra per poi in un secondo articolo entrare nello specifico della Dimerandra emarginata in possesso di Guido.

IL GENERE DIMERANDRA di EMLY S. SIEGERIST (pubblicato su BOTANICAL MUSEUM LEAFLETS, HARVARD UNIVERSITY, CAMBRIDGE, MASSACHUSETTS autunno 1986 VOL. 30 No. 4) sintesi.

dimerandra_-emarginataI membri del genere occupano un’area considerevole dei tropici americani, che vanno dal Messico attraverso l’America Centrale al Sud America settentrionale ed occidentale, tra cui l’Orinoco e ibacini amazzonici.
Sono assente dalle isole delle Indie Occidentali.
Due specie, D. elegans e D. emarginata, hanno la più ampia distribuzione, il loro modello di variabilità in entrambe le strutture vegetative e floreali sembrano essere direttamente proporzionale all’area geografica in cui vivono.
Le specie rimanenti sono piuttosto limitate in area o in frequenza o entrambe le cose.
Dimerandra emarginata, anche se descritta originalmente dalla Guayana, è più comune in America centrale, dal Messico a Chiriqui, a Panama.
Una delle più interessanti separazioni del carattere nella forma dei petali si verifica su entrambi i lati
dell’istmo di Panama.

Piante con petali ellittico-lanceolati (cioè, più ampi al centro) sono presenti nella parte di habitat dell’America centrale (precedentemente denominato Epidendrum lamellatum Lindl.) mentre quelli con petali obovato-oblanceolati (cioè, più ampi nel terzo superiore) sono conosciuti nel continente Sud Americano.
Questo stesso carattere di separazione nella forma dei petali si manifesta anche in D. elegans, anche se la gamma del Centro America non sembra estendersi oltre le montagne Chiriqui.
Per queste limitate piante Panamensi con petali obovato-oblanceolati, una volta veniva proposto il nome di D. isthmii Schltr..
E ‘abbastanza probabile che abbiamo a che fare con un gruppo di piante che è attualmente oggetto di divergenza o di speciazione incipiente su entrambi i lati dell’istmo di Panama. Purtroppo le informazioni
finora disponibili non offrono una conclusione più decisiva.
Un’altra specie strettamente connessa con tale complesso è la D. buenaventurae che sembra essere limitata nella distribuzione quasi interamente nell valli di Cauca e Magdalena .
Dimerandra rimbachii e D. tenuicaulis e sono entrambi endemismi della parte occidentale dell’Ecuador, in particolare lungo le pianure costiere. Dimerandra carnosiflora qui descritta è la più meridionale nella distribuzione, si conosce solamente la sua provenienza dal Perù e dalle zone adiacenti il confine brasiliano. Dimerandra latipetala è unica nei caratteri floreali e si limita sostanzialmente al Nicaragua e ad ovest dell’istmo di Panama.

Morfologia del genere Dimerandra

Sepali simili, allargati; sepali laterali obliqui, tutti più o meno lineare-lanceolati, accuminati. Petali allargati, più o meno da rombici a ellittici, spesso lungo un lato del margine lobulati; labello sia libero di base o lateralmente adnato basalmente alla colonna, poi con una lama cuneato-flabellata; disco sotto la colonna con un callo di lamelle imbricate in tre file; su ogni lato vi è un ulteriore cresta callosa. Colonna corta, un po’ arcuata, con due lobi prominenti al clinandrio, che sono entrambi esternamente capovolti. Antera incombente, piccola, completamente nascosta entro i lobi del clinandro, longitudinalmente settata. Quattro pollinia, compressi, inappendicolati. Ovaio snello, pedicellato. Piante epifite; radici flessuose, glabre, steli cespitosi, eretti, carnosi, tutti coperti di foglie, interamente ricoperto da sottili, embricate guaine fogliari, canne secche o vecchie striato-solcate; foglie subcoriacee, oblungo-lineari a ligulate, sessili, si articolano con le guaine delle foglie; infiorescenza terminale, 1-3, molto breve, 1 -, 2 fiori; fiori vistosi.

LECTOTIPO: Epidendrum Rimbachii Schltr., in hoc loco!

Otto specie distribuite in Centro America, dal Messico a Panama, nel nord ed ovest del Sudamerica tropicale, dalle Guyana al Peru, e lungo i bordi della Hyalea Amazzonica.

2 pensieri su “Il genere Dimerandra

  1. Grazie Antonio,
    ahimé non avendo la pianta non mi è possibile integrare l’articolo con più foto di quelle che potrà inserire Guido.
    Ciao
    Massimo M.

  2. Ottimo articolo Massimo,molto interessante.
    Complimenti!
    Vedi se puoi mettere qualche foto.
    Grazie e un cordiale saluto a tutti gli amici.
    Antonio C.

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.