Phalaenopsis bellina e le sue sorelle del gruppo Phal. violacea

Foto in evidenza: Phalaenopsis bellina ‘Perfetta’ Christenson 1995 – collezione Rio Parnasso, coltivatore Guido De Vidi, foto 22.08.2016.

Questa pianta compie 23 anni

Nota postuma (agosto 2016): Il post è stato scritto in agosto 2011, ora la pianta è stata divisa e non esiste più l’esemplare.

Quando è giunta nella mia serra si chiamava ancora Phalaenopsis violacera var. borneo, poi ha cambiato nome ed è diventata bellina…nel rascorrere degli anni sono giunte altre varietà a farle compagnia… vediamole insieme…
Phalaenopsis bellina Christenson 1995
Sottogenere: Polychilos
Sezione: Amboinenses Sweet 1968
Sinonimi: Phalaenopsis bellina f. bowringiana (Rchb.f.) Christenson 1995; Phalaenopsis bellina f. murtoniana (Rchb.f.) Christenson 1995; Phalaenopsis bellina f. punctata (Rchb.f.) Christenson 1995; Phalaenopsis violacea var bellina Rchb.f 1884; Phalaenopsis violacea var chloracea Rchb.f 1884; Phalaenopsis violacea var. borneo; Phalaenopsis violacea var. bowringiana Rchb.f. 1884; Phalaenopsis violacea var. murtoniana Rchb.f. 1878; Phalaenopsis violacea var. punctata Rchb.f. 1884.
Phalaenopsis bellina, precedentemente conosciuta come P.violacea var. borneo, è endemica dell’isola di Borneo e cresce nel Sarawak e Kalamantan. In natura le piante crescono in modo pendulo, con corte infiorescenze che producono fiori di colore bianco con pallide tonalità verdi e marcature viola sui sepali inferiori. Sono estremamente fragranti e possono fiorire per diversi mesi, in particolare nei mesi primaverili ed estivi. Quando queste piante sono adulte, sviluppano grandi foglie ondulate di colore verde traslucido.

Il genere Phalaenopsis
Il genere Phalaenopsis Blume, rappresenta un gruppo di orchidee, belle e popolari.
Secondo le ultime classificazione di Christenson (2001), è composto da circa 66 specie, divise in cinque sottogeneri:
Proboscidioides, Aphyllae, Parishianae, Polychilos, e Phalaenopsis. Di questi, il sottogenere Polychilos è stato suddiviso in quattro sezioni: Polychilos, Fuscatae, Amboinenses e Zebrinae. Inoltre, anche il sottogenere Phalaenopsis è stato suddiviso in quattro sezioni: Phalaenopsis, Deliciosae, Esmeralda, e Stauroglottis.

Il complesso Phalaenopsis violacea
Il complesso che comprende anche la specie Phalaenopsis violacea Hort. ex H. Witte è stato classificato nella sezione del Amboinenses sottogenere Polychilos, in cui secondo la classificazione di Christenson (2001) sono incluse 19 specie. Studi basati sui dati molecolari, evidenziano che queste specie non sembrano essere monofiletiche (Tsai et al. 2006a, b, 2010). All’interno di questo complesso, un recente studio sistematico del genere Phalaenopsis, ha identificato due specie distinte, P. violacea e P. Bellina.
In precedenza, P. Bellina (Rchb.f.) E. A. Cristens. era tradizionalmente classificata come P. violacea ‘forma borneo’ Witte in base al labello simile e calli (Kuhn e Kuhn 1965). Inoltre, le piante di P. violacea ‘forma borneo’ sono distribuite solo nel Borneo e sono separate da altre piante di questo complesso, endemiche sia a Sumatra (P. violacea ‘forma sumatra’) o la penisola malese (P. violacea” forma malese “).
L’attento esame di fragranza floreale e una recensione su altre differenze morfologiche – Christenson Whitten (1995) – hanno riconosciuto alle piante P. violacea ‘forma borneo’ , lo status di specie separata, nominata P. Bellina.

Le differenze
Phalaenopsis bellina

Le caratteristiche morfologiche di P. bellina evidenziano un colore violaceo all’interno della base dei sepali laterali, a differenza di P. violacea, che ha un colore viola meno marcato, anche su tutta la superficie dei sepali e dei petali.

Inoltre, la forma della foglia di P. Bellina è più ampia (generalmente più di 10 cm di larghezza) rispetto a quella di P. violacea (generalmente meno di 8 cm di larghezza; Christenson e Whitten 1995).
Inoltre, i sepali laterali in P. bellina sono recurvi verso il basso (gambe storte) e gli apici dei tre sepali formano un triangolo isoscele. Al contrario, i sepali laterali di P. violacea non sono storti e gli apici dei tre sepali formano un triangolo equilatero (Christenson e Whitten 1995).

Phalaenopsis violacea ‘forma sumatra’
Le foto rappresentano la specie nelle sue varietà, alba, semialba e coerulea e
Le piante del complesso Phal. violacea amano temperature calde ed umide, fioriscono nella stagione estiva e producono fiori in successione, molto profumati.
Per dimostrare la diversità tra P. bellina e P. violacea endemiche in Sumatra e Malesia, sono stati fatti degli studi sulla composizione chimica dei loro profumi ed è effettivamente emersa una differenza di valori. La diversità di profumazione, è in funzione del gradimento dei vari insetti impollinatori.
Nota: le foto rappresentano orchidee della collezione Guido De Vidi. Per scopi non commerciali possono essere usate previa comunicazione a info@orchids.it

1 pensiero su “Phalaenopsis bellina e le sue sorelle del gruppo Phal. violacea

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.