Renanthera imschootiana, orchidea rara inclusa in prima appendice CITES

IMG_0026 Renanthera imschootiana Rolfe 1891
Bellissima Vandacea di colore rosso arancio, specie in pericolo di estinzione per le eccessive raccolte perpretate nei secoli scorsi, ma anche per la riduzione del suo habitat di endemicità, già di per se limitato allo Stato di Manipur e zone limitrofe a nord-est dell’India (Assam, Mianmar, Cina meridionale, Laos e Vietnam. Cresce su piccoli arbusti e alberi a 500-1000 metri di altitudine e fiorisce durante la primavera. Gli steli fiorali di questa magnifica specie possono raggiungere spesso 90 centimetri o più e producono tanti fiori di lunga durata.
Renanthera imschootiana, giunta in Europa per la prima volta nelle serre di Sander& Co. viene descritta da Robert Hallen Rolfe nel 1891, che la nomina in onore di M.A. van Imschoot.
E’ una specie da clima fresco e quindi può essere coltivata in serra fredda, tenendo conto di assicurare un periodo invernale secco. La pianta ha uno sviluppo lento e mantiene dimensioni ridotte. Come ho già scritto, questa specie è in forte pericolo di estinzione, per questo la troviamo inclusa nella prima appendice del CITES.
A protezione e salvaguardia di questa orchidea, vari laboratori hanno avviato dei programmi di riproduzione in vitro, a tal scopo, per quanti intendano esercitarsi nella semina asimbiotica è interessante questo studio.

Questo articolo, scevro da qualsiasi velleità scientifica, ha solamente lo scopo di portare un piccolo contributo alla conoscenza di un’orchidea interessante e rara, che coltivo da 30 anni.

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.