Aspettando il ritorno delle orchidee a San Donà di Piave

cattleya_mossiae
Tornano le orchidee a San Donà di Piave. Tanti anni son passati dalla prima edizione dell’esposizione orchidofila Sandonatese. Allora eravamo nella loggia del Caffè Letterario.
Dopo una pausa sabbatica di qualche anno, ecco che, su impulso della nuova Federazione Italiana Orchidee, si riparte alla grande.
E’ cambiato il set – è proprio il caso di usare l’epiteto “set” – perché l’evento orchidofilo di questo 25 Aprile Sandonatese sarà ospitato nella hall del nuovissimo Teatro Metropolitano. Seguiranno altre notizie, per ora godiamoci questi flash dell’edizione 2007.

Eravamo tutti un po’ più giovani, ecco le emozioni di quel 25 Aprile 2007

…”Il set espositivo messoci a disposizione dall’Amministrazione Comunale è quello delle cose preziose: la galleria del Caffè Letterario, protetta da una cupola luminosa, opera dell’Architetto Tony Follina di Treviso.

Pensiamo di poter esporre quasi 200 specie ed ibridi di orchidee in fiore, ma l’esposizione e lo smantellamento devono avvenire nell’arco della giornata espositiva: il 25 Aprile.

Dopo tutte le esposizioni allestite da Orchids Club Italia, 5 solamente in questi 4 mesi del 2007, il nostro Club ha ormai affinato alla perfezione le tecniche organizzative e in poco più di 1 ora (per la verità, tutta la scenografia, per così dire “fredda” era già stata allestita martedì pomeriggio), la mostra può già far sfoggio di se al pubblico Sandonatese, dimostratosi molto mattiniero.

L’esposizione, bella, completa ed armoniosa, ha proposto al pubblico Sandonatese, attento e rispettoso, circa 200 orchidee con esemplari veramente unici.
Inutile sottolineare lo stupore e l’ammirazione, manifestate in primis dalle autorità locali e dalle migliaia di persone, che per tutta la giornata hanno avvolto affettuosamente le nostre maliarde orgogliose e sempre in posa con portanza degna delle più smaliziate modelle.

Un record l’abbiamo sicuramente ottenuto ieri: la più anziana visitatrice di una mostra orchidofila.

Immortalata dalla foto di Alberto (ulteriori notizie ed altre foto, sul suo sito), vediamo la Signora Maria di 101 anni, visibilmente emozionata, metre riceve le congratulazioni del Sindaco.

Orchids Club Italia ha donato alla vetusta ospite, un mazzettino di Cattleya skinneri , a simboleggiare la pace e la dolcezza femminile.

Gli esemplari
Foto: oltre 20 anni di coltivazione di un’esemplare di Cattleya skinneri
Molte le rarità esposte alla nostra mostra di San Donà di Piave, magistralmente capitanate da veri esemplari unici.
Nelle pubblicizzazioni nazionali di eventi orchidofili, spesso ed a sproposito si parla di “mostre” per poi proporre mercati di orchidee e quand’anche si allestisce qualche parvenza di esposizione, raramente si vedono esemplari mozzafiato.
Foto sopra: grande esemplare di Vanda coelurescens sullo sfondo e vista d’insieme
Nei paesi a tradizione orchidofila consolidata (USA, Inghilterra, Germania, ecc), durante le esposizioni, sono i venditori stessi, ad esporre le loro rarità.
Pertanto, poter ammirare orchidee eccezionali in una mostra organizzata esclusivamente con piante di amatori dilettanti è un evento ancor più lodevole”… la festa riparte il 24 – 25 Aprile 2016, vi aspettiamo, nessuno si senta escluso.

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.