Ricordando Graziano Grando.

Ricordi e riflessioni.
Un anno domani, già trascorso dalla morte di Graziano Grando.
Graziano e sua moglie Francesca, vennero a far visita alla mia collezione di orchidee; mi par di ricordare che la prima volta fosse nell’estate del 2004. Di quella prima visita ricordo l’insistenza delle domande poste da Graziano, in continuazione una dopo l’altra, voleva sapere tutto, “Sai” – diceva – “Devo apprendere velocemente perché non ho più tanto tempo”.
Il senso di quella frase, allora, poteva significare semplicemente: ” Non sono più un giovinotto e siccome le orchidee hanno preso la nostra passione, voglio imparare velocemente a coltivarle bene”…
Segurono tanti altri incontri, diventammo amici e Graziano imparò velocemente a coltivare bene le orchidee, soprattutto i Pahiopedilum.
Ma quella frase rispolverata oggi, 14 anni dopo, suona con significato profeticamente diverso.
Ciao Graziano… panta rei.

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.