Trichoglottis seidenfadenii

Trichoglottis seidenfadenii Aver. 2001. è una specie tailandese, epifita di medie dimensioni, endemica in Thailandia e Vietnam.

Trichoglottis seidenfadenii, collezione rio Parnasso.

Gunnar Seidenfaden (1908-2001),diplomatico e botanico danese descrisse questa specie con il nome Trichoglottis tomentosa Seidenf. 1988, ma nel 2001 il botanico russo Leonid V. Averyanov (nato nel 1955) la rinominò in onore di Gunnar Seidenfaden in Trichoglottis seidenfadenii, nome attualmente valido e accettato dalla comunità scientifica.

Ma, non di rado i botanici seminano confusione nella nomenclatura e non solo; questa bellissima orchidea thailandese è spesso etichettata come Trichoglottis sagarikii in onore del ricercatore di orchidee thailandesi Rapee Sakarik (nato nel 1922), ma questo nome non è accettato dalla scienza botanica. Spesso è venduta con il nome T. sagarikii, epiteto reso popolare da Jones & Scully negli anni ’70. In Thailandia questa delicatissima orchidea è nota con il nome popolare Suea Sakhrik, che significa tigre di Sakarik. I fiori raggiungono una dimensione di circa 2,5 – 3 cm. Periodo di fioritura: aprile – giugno. Trichoglottis seidenfadenii richiede un clima da caldo umido.

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.