Jumellea stenophylla 2022

Anche per merito degli studi e delle ricerche di Darwin, le orchidee Angrecoidi in Madagascar, a lungo sperone, sono note per la loro affascinante relazione evolutiva con le falene dalla lunga spirotromba (Sphingidae). Alcuni studi sulla biologia riproduttiva della Jumellea stenophylla, endemica sull’isola della Reunion, hanno evidenziato interessanti peculiarità riproduttive.

Nonostante la specie mostri fiori con la tipica sindrome da impollinazione sfingofila (cioè la lunghezza media dello sperone oltre i 130 mm, la prticolare volumetria e la buona concentrazione di saccarosio nei fiori, essa non richiede impollinatori per ottenere frutti. Rispetto ad altre orchidee impollinate dalle falene notturne la longevità del fiore è più breve e la specie non emette il caratteristico profumo forte e dolce al tramonto. Da ciò si deduce che Jumellea stenophylla sia una specie autoimpollinante quale conseguenza di modifiche strutturali dovute alla mancanza di insetti pronubi nella fase di neo colonizzazione dell’isola di varie specie di Angraecoidi.

Dalla visione della conformazione dello sperone (vedi foto), che forma un angolo retto a 90 gradi, appare evidente l’impossibilità di ingresso della spirotromba delle falene

Questa voce è stata pubblicata in Orchids. Contrassegna il permalink.

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.