ESPERIENZA BELLISSIMA

DAL GAZZETTINO – Lunedì, 22 Marzo 2004

Successo strepitoso dell’iniziativa FAI ed interesse spasmodico per le orchidde ed i loro miti

Ha riscosso un grandissimo successo ieri la “Giornata di primavera” del Fai (Fondo per l’ambiente italiano), che a Treviso ha proposto la mostra “Il fascino delle orchidee” nella chiesa di San Gregorio e l’apertura al pubblico di villa Ca’ Zenobio, sede dei MasterCampus nelle arti della musica, teatro, danza. “Nella sola giornata di sabato abbiamo avuto a San Gregorio oltre 500 persone (1200 in totale) – gongola Adelina Secco, vicepresidente regionale del Fai -L’esposizione delle orchidee riscuote molto successo e tanti sono attirati dalla possibilità di vedere la chiesa”. Per tutta la giornata si sono alternate visite guidate alla chiesa e interventi di Guido De Vidi sulle sue piante. “Una passione nata una ventina d’anni fa – racconta – regalando un’orchidea a mia moglie. Ho cominciato a interessarmene dato che non fioriva e a poco a poco sono rimasto stregato da questi fiori”. La sua collezione, che conta oltre 4.000 esemplari, è la più importante d’Italia. Afflusso ininterrotto per tutto il giorno a Ca’ Zenobio, visitata da 2400 persone. I visitatori venivano accolti da ragazzi delle medie (Serena, Coletti e Toti del Monte) che sono stati coinvolti grazie al progetto Apprendisti Ciceroni; si proseguiva poi guidati da studenti del Mazzotti o dell’università Ca’ Foscari, formati grazie ad uno stage. “L’attenzione che ci ha riservato il pubblico è evidente – afferma Luciana Taffarello, responsabile della “Giornata di primavera” – al punto che Fondazione Cassamarca sta valutando la possibilità di un’apertura mensile affinché il pubblico possa godere di questo patrimonio”.

Marco Gasparin

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.