Oncidium varicosum

Oncidium: orchidee ballerine anche con la nomenclatura tassonomica

Fra le innumerevoli specie appartenenti a questo genere di orchidee, quella che ci affascina per lo splendore dei suoi fiori e nello stesso tempo ci fa ancora discutere per la sua incertezza tassonomica è l’Oncidium varicosum var. rogersii.
Il fascino scaturisce dalle sue infiorescenze dai grandi labelli color giallo canarino, che ci ricordano le danzatrici dei quadri di Renoir mentre si librano leggiadre nell’aria.

Quella che noi conosciamo come Oncidium varicosum var. rogersii è solo forma o specie assestante?

Non tutti sono d’accordo nel considerare l’Oncidium dal grande labello color giallo luminoso, una varietà dell’Oncidium varicosum, ad esempio le descrizioni in Flora Brasiliensis di Martius (Carl Friedrich Philipp von Martius – Erlangen, 17 Aprile 1794 – Monaco, 13 Dicembre 1868, medico, botanico ed antropologo), evidenziano differenze sostanziali al punto da considerarle due specie diverse. Alcune ricerche effettuate all’Herbarium del Kew Garden e nel Museo di storia naturale di Vienna, hanno dato ulteriormente spessore a questa tesi.

La pianta descritta da Lindley nel 1842 con il nome di Oncidium varicosum, è stata raccolta in Serra do Mar (forse allora era endemica in quei luoghi), la stessa forma è stata trovata anche a Chapada dos Veadeiros. Si presume quindi che questa specie sia stata scoperta in sito, ancor prima del 1842.
Più tardi, nel 1869 Reichenbach f. descrive un nuovo Oncidium, con il nome specifico euxanthinum, in realtà questa specie è altresì conosciuta nel mondo orchidofilo con il nome di O. varicosum var. rogersii, ma la sua diversa endemicità ed anche la morfologia differente (callo e lobi laterali del labello) risultano incompatibili con le descrizioni fatte di Lindley per O. varicosum tipo.
Inoltre,Oncidium varicosum var. rogersii trova citazione solamente in “The Gardner’s Chronicles”, la sua fama nasce in occasione di un’esposizione internazionale ma di questa orchidea non esiste ne descrizione ne tanto meno materiale di herbario a sua documentazione. Nell’herbario di Reichenbach, esistono due distinte piante essicate: una risponde al nome di O. varicosum e l’altra come O. euxanthinum, mentre all’ herbario generale del Kew sono sistemate assieme, ed invece in “Flora Brasiliensis” del 1906 sono citate come specie diverse: O. varicosum si distingue dal O. euxanthinum per i lobi laterali del labello, più piccoli ed arrotondati ed il callo è strutturato da due serie di tre denti circostanziati da piccole verruche.
In base alle regole della nomenclatura ufficiale, prevale sempre il primo nome dato ad una nuova orchidea, allora in linea teorica dovrebbe prevalere O. varicosum rogersii su O. euxanthinum, ma non esistendo ne materiale ne descrizione con riferimento al primo nome è più corretto dar validità al secondo.
A dar ulteriore dubbio alla nostra discussione si inserisce anche la terza variante e cioè Oncidium varicosum var insigne, le cui differenze sono da considerarsi forme recessive aberranti dell’O. varicosum tipo.
Molti botanici sono continuamente impegnati a dare sistemazione tassonomica agli Oncidium; a tal proposito è da segnalare il lavoro proposto da (orchistudium International Journal of Orchid study 16.08.2006) , nel quale, fra l’altro si riprestina il vecchio genere “Coppensia” stabilito da Dumortier nel 1835 per descrivere Coppensia bifolia ripinguato con varie specie di orchidee, comprese molte sezioni di Oncidium brasiliani, ma questa è un’altra nuova storia tassonomica, tutta da studiare.
Noi ci limitiamo a rilevare che in base a questa sistemazione, il nostro O. varicosum e le sue varietà, sono collocate, insieme ad altre, nel nuovo genere Coppensia, con il nome di:

Coppensia varicosa Lindl. Campacci, Bol. CAOB 62:57 (2006)

Basionimo: Oncidium varicosum Lindl., Edwards’s Bot. Reg. 23: t. 1920 (1837).
Sinonimi:Oncidium martianum Lindl., Edwards’s Bot. Reg. 23: sub t. 1920 (1837).
Oncidium lunaeanum auct., Gard. Chron. 1850: 168 (1850).
Oncidium rogersii Bateman, Gard. Chron. 1868: 1317 (1868).
Oncidium euxanthinum Rchb.f., Gard. Chron. 1869: 1158 (1869).
Oncidium varicosum var. rogersii (Bateman) Rchb.f., Gard. Chron. 1870: 277 (1870).
Oncidium geraense Barb.Rodr., Gen. Spec. Orchid. 2: 193 (1881).
Oncidium varicosum var. charlesworthii auct., Gard. Mag. (London) 1892: 566 (1892).
Oncidium varicosum var. southorangense Grey, Amer. Garden 1895: 74 (1895).
Oncidium varicosum var. concolor Cogn., Dict. Ic. Orch.: t. 18 (1897).
Oncidium varicosum var. lindenii auct., Gard. Chron. 1899(2): 441 (1899).
Oncidium varicosum var. vexillarium Kraenzl., Pflanzenr., IV, 50(80): 165 (1922).
Oncidium varicosum var. concolor Cogn., Dict. Ic. Orch.: t. 18 (1897).
Ampliglossum varicosum (Lindl.) Campacci, Colet. Orquídeas Brasil. 3: 85 (2006).
Oncidium insigne (Rolfe) Christenson, Orchids (West Palm Beach) 71(10): 925 (2002).
Oncidium varicosum var. insigne Rolfe, Orchid Rev. 6: 27 (1898).
Oncidium varicosum var. moortebeekiense L. Linden, Lindenia 16: t. 767 (1906).
Oncidium stenostalix Rchb.f. ex Kraenzl., Pflanzenr., IV, 50(80): 263 (1922).
Ampliglossum varicosum (Lindl.) Campacci, Colet. de Orq. Bras. 3: 85 (2006).
Ampliglossum insigne (Rolfe) Campacci, Colet. de Orq. Bras. 3: 84 (2006).
Ampliglossum martianum (Lindl.) Campacci, Colet. de Orq. Bras. 3: 84 (2006).
Coppensia martiana (Lindl.) Campacci, Bol. CAOB 62: 56 (2006).
Oncidium varicosum var. baldin hort.
Oncidium baldin hort.

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.