Spontaneamente…in Lessinia

Articolo e foto di Vincenzo Ghirardi
Forse preso dalla voglia di uscire un po’ di casa, complice il bel tempo che ci regala splendide giornate, ho deciso di andar per foto in Lessinia (cintura collinare posta a nord di Verona).
Partenza non troppo presto (noi pensionati abbiamo tempo e tempi che ci permettono di fare ciò che prima non potevamo per via del lavoro), arrivo in un luogo che non conoscevo e che a tutt’oggi non saprei dire se non con una certa approssimazione perché, forse per una mia deformazione e/o peculiarità, amo andare dove mi porta il “cavallo” o meglio l’istinto, probabilmente stimolato da sensazioni che il luogo mi trasmette, e allora mi fermo e comincio a cercare. Ma cercare cosa? Vi chiederete; ….. TUTTO, io amo fotografare tutto ciò che desta la mia curiosità ed interesse.

Comunque, mi incammino per un sentiero in mezzo al bosco ceduo e, dopo poco tempo, vengo attratto da un baccano insolito, una confusione di rumori insolita per un bosco dove solitamente regna pace assoluta. Con passo lieve mi accosto ad un albero il cui tronco mi fa da schermo, e scorgo tre o quattro scoiattoli che si rincorrono su e giù per gli alberi, con balzi vertiginosi da un ramo all’altro. Sono schermaglie amorose, penso, e quanta invidia per l’agilità con cui si muovono; tutto l’opposto delle mie ginocchia, sempre più legnose. Sono rimasto così rapito nei sensi che non ho scattato nemmeno una foto.
Devono essersi accorti della mia presenza perché tutto ad un tratto sono scomparsi nel folto del bosco.
Abbasso gli occhi davanti a me e con sommo stupore vedo, tra il fitto sottobosco una stazione di crescita della Neottia nidus-avis (L.) Rich. Detto fatto! Giù lo zainetto, fuori l’attrezzo e via con gli scatti, alcuni dei quali vi riporto qui.
Per me, che m’accontento di poco, la giornata è andata bene, ho fotografato tanti altri fiori e insetti e tra questi un curioso bruco verde di non più di 1,5 cm che contorcendosi in modo strano si arrampicava su una specie di ragnatela, forse da lui stesso prodotta. Accuso carenza di proteine e, visto che è ora di pranzo, riparto alla volta di casa…..ma col pensiero di tornare in quel posto dove ho vissuto mezza giornata di totale serenità in una condizione di perfetta simbiosi con la natura che con sommo rispetto ringrazio.
Vincenzo Ghirardi.

2 pensieri su “Spontaneamente…in Lessinia

  1. Complimenti a tutti per gli splendidi rinvenimenti, per i racconti e soprattutto per la condivisione delle foto, spero anch’io, un giorno, di avere la fortuna di vedere tante meraviglie…
    Saluti
    Maya

  2. …alla grande Vincenzo!! Formidabile la frase “…abbiamo tempo e tempi…” peccato che, sia il tempo ed anche i tempi se ne vadano troppo velocemente.
    A presto
    Guido

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.