Bc Pastoral ‘Innocence’ – Cattleya trianae var. alba… Bye Bye 2016!

Foto in evidenza: Cattleya trianae f. alba. collezione rio Parnasso fioritura 26.12.2016

Due fiori per fine anno, bianchi come la neve, grandi e profumati… una buona scelta per farci gli auguri e chiudere delicatamente questo 2016, che per certi aspetti ci ha fatto un po’ soffrire!

img_0436Bc Pastoral ‘Innocence’ AM/AOS- collezione rio Parnasso
(C. Mademoiselle Louise Pauwels x Bc. Deese)
Bc. Pastroal ‘Innocence’ 1961 AM/AOS, CCM/AOS-JOS, BM/JOGA, PC/JOS BM/JOGA
Ottimo risultato di un incrocio fra (C. Mademoiselle Louise Pauwels x Bc.Deesse ) ottenuto nel 1961 da Rolf Altenbur di Floralia. La genelogia parte dall’incrocio iniziale C. labiata Alba x C. dowiana.
Questa ibridazione ha prodotto diversi cloni famosi (‘White’ Orb, ‘Monica’, ‘Ave Maria’, ‘Ariel Carnier’, ‘Pink Pearl’), ma forse il più noto è questo ‘Innocence’, caratterizzato dallo “spot” color magenta sul labello, al quale è stato assegnato un AM/AOS nel 1979.
Famosissimo ibrido degli anni passati, desiderato e coltivato ancor oggi da molti coltivatori di tutte le parti del mondo.
Pianta di grosse dimensioni, che produce grandi fiori bianchi e fragranti, con il labello frangiato e la gola color giallo luminoso. Caratteristica inconfondibile di questo clone è l’impercettibile macchia magenta sul bordo del labello, come una goccia di sangue, da cui il nome clonale “innocenza”
Si sviluppa facilmente e fiorisce regolarmente fra Natale e fine anno.
Può essere coltivata con successo anche su grandi zattere di legno duro. In tal modo la pianta riceve più luce e produce fioriture più grandi.

Qualche nota sul genere Cattleya
Cattleya è la regina delle orchidee, simbolo di classe e signorilità negli omaggi floreali.
Ci sono Paesi in cui crescono migliaia di orchidee diverse, Phragmipedium, Sobralia, Miltoniopsis ecc, tuttavia il loro fiore Nazionale è la Cattleya: ad esempio il Venezuela la Cattleya mossiae e la Colombia con la Cattleya trianae.

img_0439 Cattleya trianae var. alba (Lindl & Rchb. fil).
Etimologia: trianae = Jose M. TRIANA (1826 – 1890), botanico colombiano.
Origine: Colombia
Specie epifita, vive a 1500 metri di altitudine nelle foreste delle Cordigliere colombiane.

Genere
Il nome Cattleya è stato dato in onore di un coltivatore inglese di nome Cattley, che fece fiorire e presentò per la prima volta ad una mostra questa nuova pianta: per l’esattezza si trattava della Cattleya labiata.
I misteri ed i racconti attorno ai fatti di allora, occuparono molte pagine delle riviste specializzate ed alimentarono discussioni, da parte dei raccoglitori e collezionisti di piante tropicali dell’epoca.
La storia inizia quando nel 1817 William Swainson, zoologo e cercatore inglese, invia un carico di piante sconosciute, ritenute parassite, al giardino botanico di Glasgow. Questa spedizione alimentò discussioni nel mondo orticolo per il resto del secolo.
Swainson aveva scoperto le piante mentre stava esplorando le foreste tropicali della provincia di Pernambuco nel Brasile del Nord. Queste strane piante, Swainson le notò in piena fioritura, nel mese di dicembre del 1816 e le spedì successivamente al giardino botanico di Glasgow in Scozia, con l’indicazione di consegnare qualche esemplare ad un appasionato di muschi, licheni, e piante tropicali di Barnet Inghilterra, chiamato William Cattley, dove nella sua serra riscaldata fece fiorire la prima Cattleya labiata: eravamo nel novembre del 1818.

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.