Vanda teres

Eccola, bella ed imponente…ora si chiama Papilionanthe

Collezione Guido De Vidi – foto 23.05.06 – Diritti riservati

Papilionanthe teres (Roxb.) Schltr. 1915

Un’orchidea molto spettacolare, appartenente al genere Vanda. Questa specie è originaria del sud est asiatico: Nepal, India del nordest, Bhutan, Birmania, Tailandia, Cina del sud e dell’Indocina. E’ stata descritta e raffigurata in bellissime stampe da Roxburgh (soprintendente delle piantagioni di spezie nelle Indie – inizio 1800).
Ama tanta luce e tanto caldo: come potete vedere nella foto, questa straordinaria orchidea monopodiale dalle foglie teretiformi (da cui il nome teres), vive nella mia serra abbarbicata ad un traliccio, a radice nuda e proiettata verso il tetto.

Appena i nuovi fusti toccano il tetto li recido e faccio nuove piante per gli amici: lei mi ripaga con queste fioriture affascinanti.
Molti orchidofili la considerano, non a torto, una delle più belle orchidee create dalla natura.

Vi invito anche a leggere questo post, che racconta una bella storia di orchidee e di donne: cliccate

8 pensieri riguardo “Vanda teres”

  1. Mi sembra tanto un corallo terrestre colorato circindato da tanti pesci farfalla…le orchidee con i loro colori e profumi ti fanno immaginare cose piacevoli anche se spesso effimere,come il profumo della stanhopea oppure della coelogyne speciosa(muschiato) per dare degli esempi.
    Dobbiamo prendere spunto dalle orchidee per vivere

  2. ciao Guido, arrivata in veranda! vanda teres.
    non è che abbia tante radici nel vaso ma almeno ha quelle aeree.
    per il momento l’hò posizionata vicinissima al vetro ( senza sole) , vedo che si stà allungando in cima e le radici aeree hanno una bella punta verde.
    guido , mi dici quello che assolutamente devo evitare? adesso che arriva il freddo la appendo al caldo? fertilizzante? ecc. ecc.
    grazie della tua cortesia, se domani ti vedo a Schio ti blocco.
    un saluto Claudio .

Ciao! Che ne pensi?