San Donà di Piave: orchidee a primavera…in una giornata – parte seconda.

Just One Day…

Orchidee esposte, primi piani delle maliarde.

Non sarà possibile mostrarvele tutte, la sintesi sarà pertanto difficile e magari settaria (ognuno vede il bello per i propri occhi), allora procederò per temi.

Il giardino delle Phal. …di Maya
L’applauso iniziale va dedicato alla nostra Maya, a suo dire principiante, ma senza ombra di dubbio ottima coltivatrice fuori serra. Non sarò io a dirlo, guardate le foto!
Giovedì pomeriggio, a preparare l’allestimento eravamo io Antonio e Maya. Finite le operazioni ci sian concessi un caffè, anche per fare una piccola sintesi sul da farsi dell’indomani mattina. Quanti saranno i soci che porteranno piante? – esordisco. Domanda ovvia ed inevitabile per la programmazione degli spazi e Maya…quasi a scusarsi, ribatte – Guido io non ho
niente da portare, ho solo Phalaenopsis ibridacci – portale tutte – rispondo perentoriamente – le orchidee fiorite sono tutte degne di essere ammirate.
Eccole le Phal di Maya, belle, ben coltivate e molto fotografate, li in mostra a dar incitamento a tutte le timide coltivatrici che non possono permettersi di coltivare le loro orchidee in una serra.
Era felice Maya…con le sue orchidee per la prima volta esposte al pubblico.
Anche Orietta e Severino Bellotto hanno portato le loro prime orchidee in una esposizione…un bel Dendrobium (vedi foto a destra) ed una Aerides
Il loro orgoglio era incontenibile, quanta strada hanno fatto da quel primo incontro con le orchidee di Pordenoneorchidea 2005. Per chi non li conosce, Severino e Orietta sono i due visitatori subito alla mia sinistra nella seconda foto del link: complimenti ad entrambi.

Primi piani in mostra
Questa pagina del post è abbastanza pesante…chi ha la connessione a internet lenta dovrà pazientare per vedere tutte le foto…ne vale la pena 😉
Ascocentrum miniatum (Lindley) Schlechter 1913 e/o Ascocentrum garayi E.A. Christenson 1992 ?
Esemplare con oltre 20 anni di sviluppo, esposto in varie competizioni orchidofile…in questa circostanza non può essere posto in valutazione per eventuali premiazioni, ha solamente il torto di non essere in completa fioritura, bisogna attendere il mese di Maggio.
Le incertezze interpretative sull’esatta specie d’appartenenza degli Ascocentrum sono anche state trattate da Jim Cootes ed Eric A. Christenson sulla rivista “Orchids Australia”, (Volume 7 N°6 Dicembre Del 1995).
Effettivamente c’è molta confusione e non è molto facile identificare con certezza le specie color giallo-arancione del genere Ascocentrum.Questo problema deriva dalla presenza di molte varietà di Ascocentrum, miniatum compreso.

Foto a sinistra: Vanda cristata Wall. ex Lindl., Gen. Sp. Orchid. Pl.: 216 (1833).
Sinonimi Trudelia cristata – Arides cristata
Foto a destra: Renanthera storiei Rchb. f. 1880
Sinonimi: Renanthera storiei f. citrina Valmayor & D.Tiu 1983; Vanda storiei Storie ex Rchb. f. 1880
Renanthera storiei è simile alla R. coccinea, e spesso sono scambiate: la differenza sostanziale fra le due specie è la dimensione della pianta, la R. storiei è molto più piccola.

Qualche Paphiopedilum in mostra

Paphiopedilum rhotschildianum
‘Charles E.’ FCC/AOS – (Rchb. f.) Pfitzer 1895 Sottogenere Polyantha Sezione Mastigopetalum Haller 1897.
Un cultivar premiato con FCC/AOS di una famosa specie del genere Paphiopedilum originaria del Borneo, pianta terricola, a volte anche litofita.
E’ una specie di grandi dimensioni a crescita molto lenta, con foglie ellittiche e ligulate che possono raggiungere anche i 60 centimetri di lunghezza.
Lo stelo fiorale esce dal centro del ceppo fogliare maturato durante l’anno, ha un portamento retto, alto 70 – 80 cm. marcatamente rossastro e pubescente, con brattee fiorali ellittico/ovali portanti da due a quattro fiori di grande dimensione, color rossastro con striature bianche sul sepalo dorsale.

Primi piani
..ed ora divertiamoci con un bel quiz: indovina i nomi di queste 14 specie, scelte fra le oltre 30 esposte alla mostra.

Clicca sopra le immagini per ingrandirle

…non copiate i titoli riportati sui dati delle foto…sono sbagliati…

… fra poco saprete quanto siete bravi,…

…i nomi esatti saranno pubblicati nella parte terza di questo post…

Giudizio
La vostra conoscenza tassonomica sui Paphiopedilum è:
1 nome indovinato: scarsa
3 nomi indovinati: da principiante
6 nomi indovinati: buona
10 nomi indovinati: ottima
14 nomi indovinati: avete telefonato a Graziano Grando 😆

…domani la terza parte del post dal titolo: compleanni, anniversari e personaggi, ciao…

6 pensieri riguardo “San Donà di Piave: orchidee a primavera…in una giornata – parte seconda.”

  1. un po alla rinfusa:
    riga 4 da sx a dx armeniacum, malipoense, bellatulum (sez. Parvisepalum tutti e tre);
    riga 3 da sx a dx chamberlainianum (sez. Cochlopetalum),violascens (sez. Sigmatopetalum), exul (sez. Paphiopedilum);
    riga 2 da sx a dx tonsum (sez. Sigmatopetalum), callosum f. viridiflorum (sez. Sigmatopetalum), villosum (sez. Paphiopedilum);
    riga 1 da sx a dx superbiens, hennisianum, lawrenceanum (sez. Sigmatopetalum tutti e tre);
    e l’ultimo solo soletto un primulinum f. purpurascens.
    Spero di aver fatto le cose per benino.

    Ciao

  2. Torno a ripetere che è stata una giornata perfetta, da ricordare nel tempo, anche per la possibilità che ho avuto di conoscere altri amici.
    Ok, vado col quiz (è la prima volta che ci provo, portate pazienza):
    1.fairrieanum 2.hennisianum 5.clair de lune 6 e 13.villosum (aiuto da Alberto) 7 e 14.liemianum 10.armeniacum 12.bellatulum
    …di altri non so… aspetto domani

  3. Approposito del Quiz…..io ci provo, ma non si sa mai, anche se sarò di basso livello sicuramente:
    uno è un villosum, uno è un leeanum, uno è il bellatulum,un Maudiae,quello giallo penso sia un Armeniacum e poi un Argus e un liemianum……poi gli altri non so……
    ma a dir la verità non so nemmeno se sono giusti questi…mah….si più andare da Gerry Scotti!!!!!

    Gian

  4. Buongiorno…..

    bhe, diciamo che ogni parola che possa dire potrebbe essere considerata banale, perchè veramente oltre al fatto di divertirmi, mi sono sentito veramente coinvolto come parte di una Famiglia…..per questo vorrei dire a tutti GRAZIE GRAZIE GRAZIE!
    Maya…sei stata veramente di grande aiuto e sono stato onorato di avervi conosciuti TUTTI, nessuno escluso.
    Non vedo già l’ora di potervi ritrovare, ma per ora dovrò acconternarmi di…..”rompervi” le scatole sul Blog.

    Grazie mille a tutti

    Gian

  5. Che dire?
    L’emozione di esporre per la prima volta le mie creature di modesta provenienza è stata grande ma ancora più grande è stata l’emozione di poter partecipare attivamente alla realizzazione di un così bello, grande ed entusiasmante evento che ha lasciato molta, moltissima gente senza parole, me per prima, alla vista di tanta megnificenza. Credo che questo, al di là di tutto il resto, esprima il vero senso dell’associazione. Voglio ringraziare prima di tutto Antonio e Guido che, come sandonatese, mi hanno accolta al loro fianco in questa meravigliosa esperienza e poi tutti quelli che, con semplicità e spirito associativo, hanno partecipato e hanno fatto sì che questo evento riuscisse con tanto successo. Non voglio aggiungere altro riguardo alla giornata perchè credo che Guido stia facendo un lavoro superlativo con questi post, non manca nulla, nemmeno le emozioni inespresse…
    Ancora grazie e un arrivederci a presto
    Maya

    P.S. Spero di non aver inibito Gianluca alla partecipazione a queste conversazioni, le sue osservazioni sempre molto pertinenti ci fanno molto piacere e ci danno grandi stimoli 😉

    P.P.S. Non partecipo al quiz dato che i cartellini di classificazione li ho scritti io e partirei un “tantino” avvantaggiata 😉 😉

Ciao! Che ne pensi?