Cattleya Lorraine Shirai, alla riscoperta di vecchie glorie

Le orchidee non finiscono mai di sorprenderti. Siano esse ibridi oppure specie, stai pur sicuro che con loro nulla è certo.
Prendiamo ad esempio uno storico ibrido di Cattleya, vecchio ibrido creato per impreziosire i bouquet delle dame, signorine o signore dell’alta società, con quel tocco delicato dei suoi grandi fiori bianchi con il labello leggermente soffuso di giallo pastello: eravamo negli anni 50 del secolo scorso.

IMG_0216Cattleya Lorraine Schirai, storia.
Originariamente questo ibrido fu registrato come Laeliocattleya (Lc.)
Successivamenete, i suoi genitori o parte di essi furono spostati di genere, da Laelia a Cattleya.

Attuale sistemazione tassonomica
Ibrido registrato e originato da Shirai nel 1952.
Genitore seme: Cattleya Derna (1941).
Genitore polline: Cattleya Luminosa (1901).
Precedentemente conosciuto come Laeliocattleya Lorraine Shirai perché Cattleya Derna (1941) era conosciuto come Laeliocattleya Derna e Cattleya Luminosa (1901) era conosciuto come Laeliocattleya Luminosa (1901).
IMG_0221 Per chi si vuol divertire a conoscere tutta la storia della genealogia di questo ibrido ecco il link.
Alla riscoperta di vecchie glorie, si è scritto nel titolo. In questo periodo di strapotere commerciale delle Phalaenopsis, e di relativa facilità ad acquistare anche specie botaniche di vari generi, il ritorno alle vecchie e amate Cattleya degli anni 50-60 fa una certa emozione.
Immaginate i bouquet per le spose di maggio, realizzati con tre o cinque fiori di Cattleya Lorraine Schirai: che classe!!

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.