Orchids bouquet

Un pensiero delicato

La giornata, fredda e malinconica se ne sta andando senza rimpianti. E’ mia intenzione scrivere qualche notizia sulle Coelogine ma con il cervello in stand-by non riesco a tirar fuori nulla…forse è meglio spegnere tutto e rimandare a domani.
Chiudo la giornata dedicando questo bouquet di orchidee a tutte le amiche ed amici del blog, siete veramente tantissimi…vi sento, grazie.

10 pensieri su “Orchids bouquet

  1. A sua disposizione futuro sposo, scherzo Luciano, ma tu hai colto un aspetto interessante….per il passato ho fatto diversi bouquet molto belli e magari mostrerò qualche foto, ciao Luciano

  2. Bene Bene, Raffaele ha costruito un orchidario, non vedo l’ora di vedere le foto, e di conoscere che tipo di illuminazione ha utilizzato.
    Per il bouquet ………….. MAGNIFICO, vorra dire che quando mi sposero, verro da te !!!!
    Ciao Luciano

  3. Paola ha scritto:
    buongiorno e atutti. Mi faccio viva a sprazzi, ma seguo sempre il blog (utilissimo). ho una curiosit? riguardo a tutte le piante di orchidea che sviluppano pseudobulbi (cambria, oncidium, ecc). Uno pseudobulbo che ha sviluppato getti fiorali, può svilupparne altri? se qusto non accade (almeno non succede a me) qual’è il “destino di qusti pseudobulbi? rimarranno una parte verde per tutto l’arco della loro vita? la stessa coas vale anche per i gambi di dendrobium e epidendrum che hanno fiorito. Come si devono trattare?
    spero di essere stata chiara
    ciao
    Paola

    Ciao Paola, grazie per la tua fedelt? al blog…speriamo di meritarcela.
    Gianni ti ha gi? dato una dritta molto importante, io aggiungo queste notizie:
    In linea teorica gli pseudobulbi delle orchidee, dopo aver formato i getti fiorali, assolvono a due funzioni: attivare le gemme dormienti che produranno il nuovo getto e fungere da riserva funzionale per l’intera pianta per diversi anni finchè ad un certo momento (esausti) si seccheranno . Certe orchidee però, generalmente quelle che producono gli steli fiorali alla base degli pseudobulbi (oncidium, brassia ed altre ancora), possono anche sviluppare in progressione due steli ambo i lati.
    Altra cosa per le orchidee con pseudobulbi a canna o caratterizzati da intersezioni nodali (dendrobium ad esempio) dai nodi possono formarsi fiori oppure keiki anche più volte (la stagione successiva).
    Paola, regola fondamentale: togliere dalla pianta solamente quello che è secco o marcio, per il resto applicare i commandamenti di Gianni.

Ciao! Che ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.